S. Teresa. Consolidamento del centro abitato di Misserio, approvato in Giunta il progetto definitivo da 1mln e 600mila euro

S. TERESA – Sono iniziati a Misserio i lavori di ristrutturazione della piazzetta di Acqua Mantarro, ma sono due le opere pubbliche, ben più importanti, che interesseranno la popolosa frazione che sorge a monte dell’abitato santateresino. L’obiettivo principale dell’Amministrazione del sindaco Alberto Morabito è quello di riuscire ad ottenere un finanziamento dall’assessorato regionale al Territorio e Ambiente per il consolidamento del centro abitato. La Giunta ha approvato il progetto definitivo dell’opera che prevede una spesa di 1 milione 646mila euro. In attesa che giungano notizie confortanti da Palermo, si sta pensando anche alla realizzazione di un impianto sportivo destinato soprattutto ai giovani. Secondo le previsioni, il campetto dovrebbe sorgere tra via Tripoli e piazza Padano, al posto della vecchia chiesa ormai pericolante. Nei mesi scorsi l’Amministrazione, dopo aver transennato la zona per il serio rischio di crollo della chiesa, aveva chiesto alla Curia la concessione dell’area in cambio della demolizione del tempio religioso e della realizzazione di un’opera in favore della comunità. La proposta è stata accettata. Intanto, sempre a Misserio proseguono gli interventi programmati grazie alle segnalazioni e al fattivo impegno del consigliere comunale Vittorio Chillemi. Con una spesa di 15mila euro si sta rimettendo in sicurezza il pavimento della piazzetta di Acqua Mantarro, che presentava buche e avvallamenti. Nello slargo, che sorge in prossimità della storica fontana, saranno inoltre installate alcune fioriere. Chillemi, che già era riuscito a ottenere la sistemazione dell’icona della Madonna del Tindari e la sostituzione di 15 pali della pubblica illuminazione pericolanti, ha espresso soddisfazione per le risposte ottenute da un’Amministrazione che “finalmente tiene conto anche le frazioni e cerca di risolvere i disagi della quotidianità”. Il consigliere del Pdl (area Formica-Nania) ha annunciato che per Misserio è in cantiere un’altra novità: tra settembre e ottobre in piazza S. Vito sarà collocato un monumento dedicato ai Caduti di tutte le guerre. “L’installazione del monumento – spiega Chillemi – ci era stata chiesta a gran voce dalla cittadinanza e così, assieme al sindaco Morabito e al suo vice Pippo Lombardo, abbiamo pensato di trasferire a Misserio la scultura che attualmente si trova nella piazza sul lungomare di Bucalo”.

Leave a Response