Giardini. “Pizzini” con nomi nel cellulare del pusher arrestato: i Cc indagano per stabile se si tratta di acquirenti o fornitori

GIARDINI NAXOS – Si profilano clamorosi sviluppi nell’ambito delle indagini legate all’arresto di un giovane pusher di 25 anni, Stefano Panarello, eseguito l’altro ieri a Giardini Naxos. I carabinieri gli hanno trovato addosso 30 dosi di cocaina. Nell’ambito dell’operazione è però emerso un particolare importante: i militari dell’Arma hanno rinvenuto – accuratamente occultato sotto la batteria dell’apparecchio – un pizzino con nomi e numeri. Gli investigatori stanno appurando la valenza di quel bigliettino, ritenendo che si possa trattare di una sorta di promemoria su cui il giovane annotava verosimilmente la propria attività illecita. I carabinieri dovranno ora stabilire se quei nomi si riferiscano ad acquirenti o a fornitori, e se l’arrestato “lavorasse” in proprio oppure fosse inserito in un più vasto giro del mercato della droga.

Leave a Response