Francantonio Genovese (Pd): ”Cracolici ormai straparla ed è passato al delirio di onnipotenza”

“Resto incredulo ed amareggiato di fronte alle odierne esternazioni di Antonello Cracolici. Ormai straparla: passa dallo stato confusionale al delirio di onnipotenza per poi scivolare fino all’ingiuria nei miei confronti”. Lo afferma Francantonio Genovese, Segretario regionale del Partito Democratico in merito alle affermazione del capogruppo del PD all’Ars.
“La verità – prosegue Genovese – è che Cracolici è rimasto spiazzato dal fatto che la sua sortita sul possibile appoggio del PD al Presidente Lombardo è stata smentita dallo stesso Lumia, che proprio lui – dopo aver inutilmente sperato nella propria candidatura – dovrebbe sostenere come aspirante segretario regionale. Le continue dichiarazioni, seguite da confuse smentite sul rapporto tra il gruppo del PD ed il governo regionale, che Cracolici ci sta infliggendo nelle ultime settimane, tradiscono un desiderio di protagonismo che fa a pugni con la realtà dei rapporti di forza e con la logica”.
“Qualcuno dovrebbe ricordargli che, appena un anno fa, abbiamo chiesto ai siciliani di votare per un programma e per un candidato alternativi a Lombardo e vogliamo supporre che lo abbia fatto anche Cracolici”.
“Quanto alla crisi che grazie al suo lavoro sarebbe scoppiata nel centro destra – e qui siamo al delirio – sembra di ascoltare le vanterie di una formica che crede di far paura all’elefante. La crisi del centrodestra siciliano ha ben altre cause e si potrà evolvere a nostro favore solo in linea con un quadro nazionale.                    Le sue accuse nei miei confronti di connivenza con Cuffaro sono semplicemente ridicole. Non ho mai avuto intese con l’ex presidente della Regione e vorrei far notare, citando fatti oggettivi, che se avessi avuto la confidenza con l’UDC che Cracolici mi attribuisce sarei ancora Sindaco di Messina”.
“A quanto pare la coerenza per Cracolici è sinonimo di stupidità: in tal caso io sarei certamente più stupido di lui. Mi auguro – conclude Genovese – che la smetta di fare proclami e di lanciare accuse assurde. Nell’interesse del partito, del gruppo all’ARS, ma anche dei candidati che dovrebbe sostenere nella campagna congressuale, i quali, da un supporter così poco prudente, possono trarre solo svantaggi”.

 

Leave a Response