S. Teresa di Riva. Potrebbero avere le ore contate i due malviventi che ieri hanno rapinato la Banca Sviluppo

S. TERESA DI RIVA – Potrebbero avere le ore contate i due rapinatori, un uomo e una donna dell’apparente età di 30 anni, che ieri, poco dopo le 13, a volto scoperto, sono entrati nella Banca di Sviluppo di corso Regina Margherita, racimolando un bottino di circa 2900 euro. Tutte le fasi della rapina, infatti, sono state registrate dalle telecamere a circuito chiuso di cui dispone la banca e che sono posizionate sia all’interno che all’esterno dei locali. I due, con spiccato accento catanese, sono entrati nell’istituto di credito come normali clienti e solo una volta dentro hanno fatto capire le loro intenzioni, intimando al cassiere di consegnare i soldi, dicendo che in tasca avevano dei coltelli che non hanno estratto.Non si esclude, però, che fossero disarmati Al momento dell’irruzione nella banca c’erano il direttore e il cassiere e tra i clienti una donna incinta. I ladri, probabilmente, avevano un complice che li attendeva al volante di un’auto.

Leave a Response