Controllo del territorio. Setacciata dai carabinieri l’intera provincia di Messina. Arresti e denunce

MESSINA – Proseguono, anche in questo fine settimana di controesodo i servizi preventivi dei carabinieri del Comando provinciale di Messina che, al fine di garantire sicurezza, hanno intensificato i servizi di controllo del territorio aumentando il numero delle pattuglie presenti sulle principali arterie stradali della provincia di Messina.I servizi di controllo del territorio hanno quindi interessato il territorio della provincia sia sul versante tirrenico sia su quello ionico. In tale contesto operativo assumono particolare rilevanza i servizi svolti dalle compagnie Carabinieri di Patti, Mistretta e Taormina. Icarabinieri delle stazioni di Taormina e Giardini Naxos la scorsa notte hanno ieffettuato un vasto e capillare servizio di controllo alla circolazione stradale in occasione del maggiore flusso turistico determinato dalle partenze di molti villeggianti da quelle località turistiche. Ai controlli, condotti durante tutto l’arco notturno, hanno partecipato 30 carabinieri per un totale di 15 pattuglie, sia in auto che in moto e sono state complessivamente controllate oltre 210 persone. Nel corso del servizio, tra l’altro, i carabinieri hanno applicato le nuove disposizioni in materia di codice della strada entrate in vigore alcune settimane addietro e che prevedono un inasprimento di alcune sanzioni relative ad infrazioni commesse durante la notte (nell’arco orario compreso tra le ore 22 e le ore 7) concernenti la velocità, la prudenza (distanza di sicurezza, rispetto degli obblighi semaforici, della precedenza, etc.) e la guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o alcoliche (nello specifico, per alcune tipologie di casi, è previsto il raddoppio della sanzione della sospensione della patente). A seguito dei servizi, svolti con strumentazioni tecnologicamente all’avanguardia come drug test, etilometri, sono state elevate ben 23 contravvenzioni. e sono state eseguite otto perquisizioni personali e veicolari. Tra le contravvenzioni elevate, ben 19 sono state redatte per l’uso non consentito del telefono cellulare, per passaggi agli incroci con il semaforo rosso, per mancata precedenza e per mancata revisione dei veicoli.
Nel corso del servizio, inoltre, due persone sono stata denunciate in stato di libertà:  un 23enne, originario della provincia di Catania, per detenzione di sostanza stupefacente, poiché trovato in possesso di un involucro in plastica contenente 120 grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” che è stato posto sotto sequestro e un 22enne, per omissione di soccorso, in quanto a seguito di incidente stradale con feriti in cui lo stesso era rimasto coinvolto, aveva proseguito la marcia senza fermarsi e prestare soccorso.
I carabinieri della Compagnia di Patti hanno invece arrestato per rissa tre giovani del luogo. A finire in manette, Andrea Scaffidi,  23 anni, Massimiliano Pacini,. 25 anni, e Loredana La Guidara. 28 anni. I tre, come disposto dall’Ag. di Patti, sono stati condotti nelle loro abitazioni in regime di arresti domiciliari, in attesa del giudizio di convalida che avverrà nella giornata di domani 31 agosto.Nel corso dello stesso servizio, inoltre, i carabinieri del Radiomobile, che hanno operato specifici controlli per il contrasto della guida di veicoli in stato di ebrezza, attraverso accertamenti effettuati anche con l’utilizzo degli etilometri hanno denunciato in stato di libertà 4 persone in base poiché sottoposti a controllo sono risultate positivi all’alcoltest superando il valore limite consentitol.
E sempre nel corso della scorsa notte, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio che si è articolato sui territori dei comuni di Mistretta, Reitano e Castel di Tusa, i carabinieri della Compagnia di Mistretta hanno deferito in stato di libertà tre persone per guida in stato di ebbrezza ed hanno segnalato alla Prefettura di Messina quattro individui, per detenzione per uso personale di sostanza stupefacente in quanto, a seguito di perquisizione personale, sono stati trovati in possesso di complessivi 4 grammi di sostanza stupefacente del tipo “hashish”. La sostanza stupefacente è stata posta sotto sequestro.

Leave a Response