Taormina, il sindaco annuncia nella relazione semestrale l’azzeramento della Giunta

TAORMINA – Si prospetta un rimpasto in Giunta al comune di Taormina e l’opposizione si prepara ad essere maggiormente attenta sui fatti amministrativi. L’annuncio ufficiale del rimpasto delle deleghe è contenuto nella relazione annuale del sindaco Mauro Passalacqua. Presto si verificherà, stando a quanto affermato dal primo cittadino, un azzeramento delle deleghe, per ridare slancio all’azione amministrativa. «Ad un anno dall’insediamento della mia Giunta – scrive Passalacqua – ho avuto modo di riscontrare le potenzialità dell’azione amministrativa dell’esecutivo e con orgoglio confermo una scelta che, come visto, è riuscita a garantire governabilità e apprezzabili riscontri. Oggi, tuttavia – sottolinea il sindaco – è giunto il momento di trovare un assetto diverso e definitivo, che consenta ad ogni assessore di potersi muovere agilmente all’interno dei settori delegati per il raggiungimento dei punti programmatici. Il riferimento è ovviamente alle deleghe che, come più volte annunciato, tra qualche giorno verranno riviste e riassegnate nell’ottica di volere imprimere una ulteriore accelerazione all’attività amministrativa per il raggiungimento degli obiettivi programmatici». Si tratta, quindi di un azzeramento, che almeno per il momento è più politico che altro, in attesa che venga effettuato quello ufficiale. La Giunta è composta da: Giuseppe Calabrò (vice  sindaco), Vittorio Conti, Fabio D’Urso, Marcello Muscolino, Dino Papale, Italo Mennella e Nunzio Corvaia. Nel frattempo, sulla questione, la minoranza si sta preparando alla battaglia. «Cambiando l’ordine dei fattori – ha affermato il consigliere comunale del Pdl, Giuseppe Composto – il prodotto non cambia. Sicuramente, se realmente andrà in porto l’annunciato rimpasto, saremo maggiormente attenti. Esistono tanti settori che non sono al massimo.

Leave a Response