Taormina. Identificato dai carabinieri il conducente della barca che ha investito il sub

TAORMINA – I carabinieri della stazione di Taormina e della locale motovedetta dell’Arma, con la collaborazione della Capitaneria di Porto di Giardini Naxos, a conclusione di articolate e tempestive indagini, hanno individuato il natante che lo scorso 18 agosto, nello specchio di mare della località Mazzeo, avrebbe investito un turista veneto di 61 anni impegnato in una immersione subacquea, procurandogli lesioni giudicate guaribili in 40 giorni.
A seguito di ulteriori accertamenti, i carabinieri hanno denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Messina un pescatore della zona, il quale risulta indagato per il reato di lesioni personali colpose nonché per la violazione alle norme del Codice della navigazione in relazione alla inosservanza delle disposizioni della Capitaneria di Porto di Messina, per aver circolato, a motore, con una barca in una zona destinata alla balneazione. L’imbarcazione è stata posta sotto sequestro. Sono in corso ulteriori indagini in relazione all’eventuale ipotesi di omissione di soccorso.

 

Leave a Response