Roccalumera. Il vicepresidente del Consiglio, Fleres, vota assieme alla minoranza e ”ufficializza” la rottura con il sindaco Miasi

ROCCALUMERA – Approvato dal consiglio comunale di Roccalumera, all’unanimità, il progetto di metanizzazione proposto dal comune di Fiumedinisi quale comune capofila. Il capogruppo della minoranza consiliare Giuseppe Campagna ha colto l’occasione per ringraziare l’on. Cateno De Luca per aver preso l’iniziativa che, se finanziata dalla Regione, porterà il metano in tutte le case creando un volano di sviluppo e di crescita occupazionale. Nella stessa seduta del civico consesso sono stati poi discussi alcuni dei punti proposti dai consiglieri di minoranza Campagna, Basile, Cisca, Maccarrone, Spadaro e Vadalà ed in particolare relativamente all’interrogazione sulla fiera di S. Antonio, denominata Expo Estate, tenutasi nella piazza antistante la chiesa della Madonna del Carmelo. Su questo argomento la minoranza ha evidenziato che si è trattato di un vero e proprio flop.
Campagna.
Si è poi passati discusso della mozione della minoranza sulle gravi carenze della segnaletica stradale con particolare nocumento per la sicurezza dei pedoni e degli automobilisti con particolare riferimento a quasi tutti gli incroci, alle striscie pedonali, alla segnaletica di avvicinamento ai dossi artificiali posti sul lungomare e allo stato di abbandono in cui versa la segnaletica orizzontale nelle due frazioni di Sciglio ed Allume. L’argomenti, su proposta di Campagna, a nome di tutta la minoranza, interveniva di rinviare la discussione di sei mesii, proponendo il ritiro della mozionei. La maggioranza ha preteso che la mozione venisse messa a votazione nella versione emendata dalla stessa maggioranza. La mozione presentata dalla minoranza è stata quindi votata dalla sola maggioranza  Per quanto riguarda l’aspetto squisitamente politico c’è da dire che  il vicepresidentee del Consiglio, Nino Fleres, che da qualche settimana ha preso le distanze dal sindaco Miasi, ha votato con la minoranza. Il voto di Fleres, che adesso agisce da indipendente, dunque, è la conferma ufficiale che la rottura con la maggioranza è ormai insanabile.        

 

Leave a Response