Estate sicura. Sette arresti, 2 a Roccalumera per droga

MESSINA – E’ di sette arresti l’operazione ”Estate sicura” che vede impegnati da alcune settimane in tutta la provincia di Messina i carabinieri..A Roccalumera nella tarda serata di ieri, nell’ambito dei servizi per la prevenzione e repressione reati in materia di sostanze stupefacenti, i carabinieri della locale stazione  hanno arrestato due braccianti agricoli, Cosimo De Luca, 39 anni, di Roccalumera, e Carmelo Ravidà, 49 anni, di Mandanici, in quanto a seguito di perquisizione domiciliare sono trovati in possesso di oltre mezzo chilo di sostanza stupefacente del tipo marijuana,  occultata in un’abitazione rurale di montagna. De Luca e Ravidà sono stati tradotti al carcere di Messina Gazzi. E sempre a Roccalumera quattro giovani catanesi sono stati identificati e segnalati alla Prefettura di Catania conperché accusati di far uso di stupefacenti. A Giardini Naxos, oggi e nella tarda mattinata di ieri, i carabinieri della compagnia di Taormina, ed in particolare i militari della stazione di Giardini Naxos, che stanno effettuando servizi di prevenzione finalizzati al contrasto della vendita di prodotti audiovisivi contraffatti presso le affollate strutture balneari del litorale ionico, hanno tratto in arresto due senegalesi: Mamamdaou Diouf, 23 anni, e Fall Gora, 37 anni,. I due extracomunitari sono stati sequestrati 1485 fra cd e dvd sprovvisti del marchio Siae
Nel comprensorio della Valle del Mela, i carabinieri della compagnia di Milazzo, che stanno operando unitamente al personale dell’esercito nell’ambito dell’operazione “strade sicure 2”, hanno tratto in arresto un cinese Guangliang Zheng, 62 anni, e Walami El Hibit, 34 anni, nato in Palestina, in quanto entrambi non ottemperanti ai provvedimenti di espulsione emessi nei loro confronti dalle competenti autorita’ di pubblica sicurezza. E sempre nella stessa operazione i carabinieri anno deunciato in stato di liberta’ di libertà otto giovani, che nel corso di un controllo alla circolazione stradale, sottoposti ad alcooltest, sono risultati postivi presentando tassi alcolemici superiori a 0,5 g/l. Due donne romane, che tentando di eludere un controllo alla circolazione stradale, all’atto dello sbarco dalla nave proveniente da Napoli, sono state fermate dai carabinieri della stazione di Salina e, a seguito della perquisizione veicolare, venivano trovate in possesso di quasi 20 grammi di sostanza stupefacente del tipo “hashish” ben occultata nel bagagliaio dell’autovettura. Infine due exstracomunitari  sono stati fermati perché privi di permesso di soggiorno..

Leave a Response