Messina. 81enne tenuto segregato per un anno

MESSINA – Marito e moglie finiscono in manette con l’accusa di sequestro di persona, maltrattamenti in famiglia e abbandono di incapace.Ieri mattina i carabinieri della Compagnia di Messina Sud e quelli di Scaletta Zanclea hanno proceduto all’arresto di U.C. di 49 anni e di C.N. di 59 anni, in quanto ritenuti responsabili di sequestro di persona, maltrattamenti in famiglia e abbandono di persona incapace. In particolare, secondo quanto emerso dalle indagini effettuate dai Carabinieri, i due coniugi, che abitano a S. Margherota,.villaggio del capoluogo peloritano, da circa un anno avrebbero segregato in pessime condizioni igienico sanitarie, un loro anziano familiare, tenuto in un ripostiglio di cemento e lamiera di ridottissime dimensioni. L’uomo, un pensionato 81enne non vedente, padre della donna, è stato trovato dai militari dell’Arma in pessime condizioni di salute, denutrito e disidratato, tant’è che si è reso immediatamente necessario l’intervento del personale medico del 118. Su disposizione del Pm. di turno della Procura della Repubblica di Messina, i due coniugi, entrambi incensurati, adesso si trovavano agli arresti domiciliari..

Leave a Response