Furci. Spiaggi libera… occupata dagli ombrelloni

FURCI – Spiaggia libera… ma non troppo. Anzi! A Furci Siculo è dilagata la moda dell’appropriazione “indebita” di arenile. Residenti e vacanzieri piantano bandiera (ops, ombrellone!) sulla battigia e lì la lasciano per l’intero periodo della vacanza a dimostrazione che quello spazio è occupato. C’è un ombrellone ogni paio di metri tranne nei luoghi occupati da un lido, al centro, e da una associazione di vacanzieri della provincia di Catania che ha delimitato un ampio spazio di arenile alla periferia sud del paese per giocare a tamburello. C’è anche chi, oltre all’ombrellone, ha piantato stabilmente il tavolo e le sedie (legate con una catena per evitare che qualcuno le rubi) per rilassanti partitine a briscola e tressette. Le lamentele non mancano. Il sindaco, Bruno Parisi, parla senza mezzi termini di “un abuso dinnanzi al quale, purtroppo, il Comune non può fare nulla in quanto ogni competenza sulla spiaggia è della Capitaneria di porto”.

Leave a Response