S. Teresa di Riva. Spesi 500mila euro per la Sp23

S. TERESA – Si torna a circolare liberamente sulla Strada Provinciale 23 che unisce la cittadina jonica alla frazione Misserio. Il dirigente del 7° dipartimento – 1° ufficio dirigenziale della Provincia regionale – Giuseppe Celi, con ordinanza n. 11/2009 del 27 luglio, ha disposto la revoca delle ordinanze n. 9 del 22 gennaio, n. 49 del marzo e n. 56 del 28 aprile con cui si disponeva la chiusura al transito. L’ordinanza di revoca è già esecutiva e prevede l’imposizione del limite di massa a pieno carico di 18 tonnellate. Ne ha dato comunicazione il presidente della III commissione consiliare provinciale (lavori pubblico e viabilità provinciale), Giuseppe Lombardo. Le ordinanze erano state emanate a seguito degli interventi predisposti dalla Provincia, dopo i danni causati dall’alluvione del 12 e 13 gennaio scorsi. Sulla Sp23 sono stati realizzati interventi per oltre 500 mila euro. Al km. 3+400 è stato realizzato un nuovo muro d’argine ed è stata rifatta la sede stradale che era stata erosa dal torrente Savoca durante la piena (costo 240mila euro). Interventi anche sul ponte di Vallone Guardiano (250 mila euro) e per il rifacimento del muro di contenimento della sede stradale al km. 4+100 (30 mila euro). Le ordinanze avevano limitato il transito ai mezzi pesanti, sospendendo di fatto i collegamenti con i pullman di linea tra S. Teresa di Riva e Misserio.

Leave a Response