Taormina. Ausiliari del traffico, in 100 per 10 posti

TAORMINA – Sono poco meno di cento le domande registrate al protocollo di Palazzo dei Giurati per la selezione di 10 ausiliari del traffico. I termini per la presentazione sono scaduti lo scorso 23 luglio. Ora, quindi, è in corso la verifica dei documenti, operazione che consentiranno alla commissione giudicatrice di scremare l’intero dossier e, quindi, arrivare alla scelta dei dieci vincitori che, secondo le previsioni, dovrebbero cominciare ad operare sulle strade di Taormina prima di ferragosto, 15 agosto. Una previsione non del tutto certa. Secondo quanto prevede il bando, infatti: “La graduatoria provvisoria sarà pubblicata, ai sensi dell’articolo 15 del regolamento comunale sull’ordinamento degli Uffici e Servizi, all’albo pretorio per almeno 5 giorni, durante i quali gli interessati potranno presentare motivati reclami o richieste di rettifica. Nei successivi cinque giorni, il responsabile dell’istruttoria provvederà all’esame dei reclami e alle eventuali conseguenti rettifiche della graduatoria che, previa ripubblicazione all’albo per ulteriori cinque giorni diverrà esecutiva”. Domani, però sarà giorno 1 agosto. Per arrivare al termine dell’istruttoria nei tempi previsti, molto, ovviamente, dipende, anche, dalla velocità con la quale gli uffici comunali riescono a verificare le domande di assunzione. Si tratta di un lavorio non sempre agevole e che prevede solo alcune operazioni automatiche. E’ indispensabile, infatti, accertare che nelle domande siano indicati i requisiti per la partecipazione nel rispetto delle norme del bando. Le dichiarazioni che ogni candidato ha dovuto effettuare sono 17, i requisiti da indicare 8. Indefinito, ovviamente, il numero dei “titoli” che ogni aspirante ausiliario ha potuto allegare alla domanda. A Palazzo dei Giurati l’attesa per il completamento dell’iter del bando è molta. Amministratori e dirigenti sono convinti, infatti, che i 10 ausiliari potranno interagire in maniera adeguata con i vigili effettivi del Comando di Polizia municipale e, di conseguenza, creare servizi più efficaci del solito nei giorni di maggiore pressione turistica. Per gli “ausiliari” l’offerta di lavoro del comune di Taormina è limitata a soli due mesi: 60 giorni di attività che, oltre allo stipendio previsto per i dipendenti comunali di categoria B, offrono solo un attestato che potrà essere, forse, utilizzato per altre selezioni pubbliche. Certo è che il gran numero di domande a fronte del limitato tempo di occupazione offerto possono servire a dimostrare la “fame di lavoro” che pesa sul comprensorio e, soprattutto, sull’universo giovani.

Leave a Response