Savoca. Sbloccato l’iter per il palazzetto dello sport

SAVOCA. Simbolo delle grandi incompiute della Provincia di Messina il palazzetto dello sport di Savoca sarà presto recuperato. Di fronte all’impossibilità di completare un’opera faraonica e sovradimensionata per il piccolo centro dell’Agrò (spesa di 4 miliardi delle vecchie lire e oltre 2mila posti a sedere previsti), la chiave di volta sarà quella di cambiarne la destinazione. Al posto della cittadella sportiva, i cui lavori iniziati nel 1989 non furono mai portati a compimento, sorgerà invece un moderno anfiteatro in grado di ospitare eventi di grande livello. La proposta è stata avanzata dal sindaco di Savoca, Nino Bartolotta, al presidente della Provincia, Nanni Ricevuto, con risultati che sono andati ben oltre le più rosee aspettative. C’è infatti la volontà politica di recuperare l’area da parte dell’Amministrazione provinciale e, cosa fondamentale, ci sono anche le risorse economiche per farlo (circa 500mila euro di fondi residui). Ma che l’Amministrazione Ricevuto faccia sul serio lo si capisce anche dal fatto che un’ipotesi progettuale sia già stata mostrata al primo cittadino savocese. E pare sia piaciuta parecchio. “Fiducia incondizionata al presidente Ricevuto – ci spiega il sindaco Bartolotta –, sono più di cinque anni che tentiamo invano di ottenere la ripresa dei lavori ma sono certo che questa volta siamo sulla buona strada: mai prima d’ora l’Amministrazione provinciale aveva dimostrato l’interesse e la sensibilità che il presidente ha concentrato in queste ultime settimane sulla problematica”. Da parte sua, Ricevuto parla di “grande entusiasmo e grande sintonia con la municipalità savocese per restituire all’intero territorio provinciale un’opera di notevole rilevanza”.

Leave a Response