Risorse idriche, Francilia chiede intervento Consiglio

MESSINA – Il consigliere provinciale, Matteo Francilia, capogruppo Udc-Centro con D’Alia, con una nota inviata stamane al presidente del Consiglio, Salvino Fiore, invita quest’ultimo a sollecitare il Consiglio provinciale per la trattazione della mozione sulla gestione delle risorse idriche nella Regione siciliana.
La mozione, che fu presentata dal consigliere Francilia il 18 marzo 2009, mette in evidenza l’importanza dell’acqua quale bene naturale di tutta la collettività, risorsa insostituibile e necessaria per la vita dell’uomo ed è per questo che, a suo parere, la risorsa idrica non può essere oggetto di speculazione politica ed economica.
“Alla luce dell’esperienza determinata dalla gestione integrata di altri servizi” – dichiara il capogruppo Francilia – “vi è motivo di ritenere che le caratteristiche e l’utilità dell’acqua non consentono l’assoggettamento della risorsa idrica ad un regime di gestione privatistica. La Provincia regionale” – continua Francilia – “è l’Ente che coordina e presiede l’Assemblea dei sindaci, costituita in convenzione dell’A.T.O. Idrico n. 3 della Regione Sicilia; pertanto l’impegno che si richiede al presidente della Provincia regionale, on. Nanni Ricevuto, è quello di farsi promotore, presso il Governo regionale, per la riforma della legislazione vigente in materia di gestione delle risorse idriche e che venga, inoltre,” – conclude il consigliere Francilia – “sancita la natura pubblica delle risorse idriche nella nostra Regione e conseguentemente affermata la gestione pubblica dell’acqua in Sicilia”.

Leave a Response