Nizza. Cani in strada, il sindaco dispone le regole

NIZZA DI SICILIA – Troppi cani lasciati liberi in luoghi pubblici e il diffuso malcostume tra i proprietari di non raccogliere i “bisogni” prodotti dagli animali, così come invece imporrebbe il senso civico. L’Amministrazione comunale prova a porre un freno con un’ordinanza (la n. 26 del 2009) firmata dal sindaco Giuseppe Di Tommaso. Da ora in avanti ogni persona che conduce un cane all’aperto dovrà attenersi a precise disposizioni, altrimenti c’è il serio rischio di incorrere in multe salate. In base all’ordinanza è consentito l’uso di guinzagli di lunghezza non superiore al metro e mezzo. Inoltre, bisognerà portarsi dietro una museruola (da applicare al cane in caso di necessità) e il libretto di identificazione dell’animale, “al fine di comprovare agli organi di vigilanza la proprietà e l’avvenuta iscrizione all’anagrafe canina”. Sul fronte “bisogni”, il conducente del cane è sempre tenuto alla rimozione degli escrementi eventualmente prodotti. L’ordinanza si rivolge anche ai titolari degli esercizi commerciali che non permettono l’accesso ai cani. In tal caso bisognerà segnalare il divieto con un cartello sulla porta di ingresso. Il sindaco Di Tommaso fa inoltre presente che il Comune ha individuato un’area specifica destinata al passeggio dei cani. Si tratta dell’area verde sita sulla via Marina, lato mare, tra le vie Galliano e Campanella.

Leave a Response