Roccalumera. Assenteismo, 2 anni a ex comandante Vigili

Due suoi colleghi sono stati rinviati a giudizio per altri reati

ROCCALUMERA – L’ex comandante dei vigili urbani di Roccalumera, Giuseppe Basile, accusato di truffa allo Stato, ha patteggiato la pena di due anni. Il processo a Basile, che nel frattempo è andato in pensione, si è svolto di fronte al gip del tribunale di Messina Maria Angela Nastasi. Gli altri due vigili coinvolti nella vicenda, Salvatore Smillo e Salvatore Villari, sono stati invece rinviati a giudizio perché.avrebbero coperto il loro comandate timbrando al suo posto il cartellino marcatempo, Villari e Smillo,. il 14 ottobre prossimo dovranno comparire davanti alla prima sezione penale del Tribunale di Messina.I fatti nei qualei era rimasto coinvolto Basile risalgono allo scorso anno anno. Basile, secondo quanto emerse dall’inchiesta, si assentava dal luogo di lavoro anche per «dare da mangiare agli animali». I militari accertarono che almeno in sei occasioni, tra aprile e maggio del 2008, l’uomo consegnò il suo cartellino personale ai colleghi, che lo inserirono nel dispositivo di controllo di mattina presto, mentre il comandante era da tutt’altra parte. Solo alcune ore dopo Basile entrava in servizio. Durante l’indagine i carabinieri  pedinarono Basile per alcuni giorni e lo filmarono mentre si occupava di faccende personali. Dopo gli accertamenti dei fatti, Basile venne sospeso dal servizio due mesi.

 

Leave a Response