Messina. L’arcivescovo La Piana chiude l’Anno Paolino

MESSINA – Oggi, festa dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, l’arcivescovo mons. Calogero La Piana con una solenne celebrazione nella Basilica Cattedrale, alle ore 18.30, chiuderà l’Anno Paolino nell’Arcidiocesi. L’intenso anno, voluto da Papa Benedetto XVI come occasione per riflettere sulla figura e sulla testimonianza di San Paolo, ha visto un particolare coinvolgimento della nostra Arcidiocesi, che per antica tradizione vanta il passaggio dell’apostolo, la cui predicazione suscitò la fede nel popolo messinese. All’inizio della celebrazione sarà accolta la statua di San Paolo venerata nella parrocchia messinese dei Santi Pietro e Paolo, accompagnata dal Parroco e dai fedeli. Quindi la S. Messa, alla quale parteciperanno rappresentanze del clero diocesano e religioso, delle comunità parrocchiali della Diocesi – in particolare le cinque comunità le cui Chiese parrocchiali sono state dichiarate “giubilari” dall’Arcivescovo a motivo del loro legame all’Apostolo – gli ordini equestri e le confraternite. Al termine, dopo l’intervento del coordinatore diocesano dell’Anno Paolino – il quale ricorderà l’itinerario vissuto durante l’anno – i parroci delle chiese giubilari presenteranno i segni che riassumono il cammino. Coordinati dal cerimoniere arcivescovile, cureranno il servizio all’altare i seminaristi del Seminario Arcivescovile, i chierici Frati Minori, i chierici  Salesiani e i novizi Rogazionisti. Animeranno il canto i cori parrocchiali dell’Arcidiocesi. Secondo le disposizioni liturgiche, i fedeli che parteciperanno alla celebrazione potranno accogliere il dono dell’Ingulgenza Plenaria.

Leave a Response