Jonica. “Bus navetta a supporto dell’offerta turistica”

MESSINA – Il consigliere provinciale Matteo Francilia, capogruppo Udc-Centro con D’Alia, ha presentato una mozione in merito all’istituzione di un servizio di bus-navetta nel comprensorio jonico da Scaletta a Giardini Naxos. La mozione, sottoscritta anche dai consiglieri provinciali Nino Muscarello (Udc), Lalla Parisi (Pdl) e Biagio Gugliotta (Pd), mette in evidenza la carenza dei mezzi pubblici di trasporto nella riviera jonica messinese, servizio fondamentale per garantire un’offerta turistica efficiente. La mozione impegna il presidente della Provincia, Nanni Ricevuto, a farsi carico di instituire un tavolo programmatico in sinergia con le amministrazioni comunali del territorio, per la realizzazione di un servizio di trasporto bus-navetta, attivo 24 ore su 24 nel periodo estivo (giugno-settembre), nel comprensorio jonico Scaletta-Giardini Naxos. Francilia, infatti, nel testo della mozione, attribuisce una delle ragioni per cui il territorio jonico non riesce a “decollare” alla carenza dei mezzi di trasporto pubblici. “La riviera jonica messinese – ha dichiarato Francilia – per le sue caratteristiche storico-culturali-paesaggistiche e con le sue innumerevoli risorse rappresenta un punto di forza per tutta l’economia turistica provinciale. Nonostante Giardini-Naxos e Taormina rappresentino i poli turistici per eccellenza, registrando il maggior numero di presenze nella provincia di Messina, i restanti Comuni del comprensorio continuano a vivere in penombra senza identità. A mio avviso – continua il consigliere -il turismo nella riviera jonica non può e non deve essere rappresentato solo da Taormina… Ecco perché il servizio di bus-navetta diventa fondamentale per una giusta valorizzazione del territorio jonico garantendo una buona offerta turistica, così come avviene da anni in numerose realtà turistiche del nord Italia. Se un turista” – prosegue Francilia – “decide di pernottare in hotel a Roccalumera ed ha raggiunto la sua mèta vacanziera lasciando a casa l’automobile, sarà costretto in serata a rimanere bloccato nello stesso Comune, dato che non esiste, oltre un certo orario, un mezzo di pubblico trasporto. Inoltre – conclude il capogruppo Francilia – la realizzazione del servizio indurrebbe anche i cittadini residenti ad usufruire dei bus-navetta ottenendo, pertanto, un miglioramento generale della viabilità e della qualità della vita in tutto il territorio”.

Leave a Response