Forza d’Agrò. Si è insediato il Consiglio comunale

FORZA D’AGRO’ – Ci vorrà ancora qualche giorno perché la nuova Giunta del sindaco Fabio Di Cara, entri a pieno regime. Dopo la nomina di Fiorino Chillemi, che ha rinunciato al suo status di primo dei non eletti in Consiglio optando per un posto nell’Esecutivo, domani, alle 18, si riunirà in seduta straordinaria l’assemblea cittadina per la surroga di Nino Gullotta, anch’egli in procinto di entrare a far parte dell’Esecutivo. Al suo posto previsto l’ingresso sugli scranni della maggioranza di Claudio Smiroldo. Nei primi giorni della prossima settimana, il Consiglio sarà nuovamente convocato dalla neo presidente Melina Gentile. Nell’occasione si procederà alla surroga di Massimo Cacopardo con Carmelo Biella. Cacopardo andrà in Giunta dove ricoprirà l’incarico di vice sindaco. Il quadro sarà completato con la nomina dell’assessore esterno Paola Foti. Intanto, si è insediato il nuovo Consiglio comunale. L’avv. Melina Gentile, dopo l’anno di presidenza sotto l’Amministrazione Miliadò, è stata riconfermata con i 7 voti della maggioranza alla guida dell’assemblea. I 5 voti dell’opposizione sono invece finiti a Nino Bianca. Vice di Melina Genile sarà Giuseppe Stracuzzi (l’opposizione ha invece votato Tina Lombardo). Scelti anche i capigruppo: Emanuele Di Cara (maggioranza) e Nino Bianca (minoranza). “Sarò il presidente di tutti – ha dichiarato subito dopo l’elezione Melina Gentile – in questo momento è importante la collaborazione dell’intero Consiglio per ridare pace e serenità al paese dopo un periodo travagliato. Ed è proprio quello che cercherò di fare durante la mia presidenza. Solo lavorando tutti insieme – ha concluso la neopresidente – possiamo far rinascere Forza D’Agrò”. Nella stessa seduta ha prestato giuramento il sindaco Fabio Di Cara che al termine del suo breve intervento di ringraziamento, ha voluto omaggiare con dei fiori le tre presenze femminili in Consiglio: Melina Gentile, Tina Lombardo e Antonella Scandurra. Tra i primi passi da compiere per la nuova assemblea c’è la scelta dei componenti del Consiglio dell’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani. Secondo indiscrezioni la maggioranza dovrebbe scegliere Claudio Smiroldo, mentre la minoranza potrebbe puntare su Antonio Lombardo. Intanto, il sindaco Di Cara non sta perdendo tempo e da qualche giorno è già al lavoro per attuare il programma proposto agli elettori. Si punta alla riapertura, almeno parziale, del convento agostiniano. Al proposito il primo cittadino ha incontrato i responsabili di Archeoclub d’Italia, area Jonica, per valutare alcune possibili soluzioni.

Leave a Response