L’ALITALIA CANCELLA LA SICILIA. ERRORE?

Errore? Quasi sicuramente si ma sul caso c’è chi parla anche di “colpevole decisione”.  Il fatto è che l’Alitalia, in una cartina dell’Italia pubblicata dalla sua rivista “Ulisse”,  ha letteralmente cancellato la Sicilia. L’Italia, secondo quanto si vede nella foto, inizia dalle Alpi e finisce a Villa San Giovanni. Il caso è stato trattato da quasi tutte le testate giornalistiche italiane ma anche da qualcuna dell’estero.“Secondo quanto scritto e documentato con tanto di foto da un sito internet, sulla rivista Ulisse – sostiene il senatore del Gruppo Misto, Riccardo Villari – in una mappa delle tratte internazionali, manca la Sicilia, a fronte per esempio di altre isole più piccole correttamente al loro posto”. Immediata la replica del direttore della rivista Ulisse Aldo Canale: “è stato solo un banale errore di stampa. Nella pagine precedente, dove c’è la cartina dell’Italia la Sicilia è ben visibile. Montare un caso su questo mi sembra assurdo. Abbiamo fatto tanti numeri e servizi sulle bellezze della Sicilia e non ci sogneremo mai di eliminarla dalle cartine dell’Italia. Correggeremo, comunque, le cartine il più presto possibile”. Se di errore si tratta, non resta che accettarle.”La cancellazione della Sicilia dalle cartine dedicate alle rotte internazionali presenti all’interno dell’ultimo numero di Ulisse 2000, l’organo ufficiale di Alitalia, e’ una colpevole manchevolezza che stupisce e rammarica”. Lo dichiara il parlamentare nazionale del Pdl Giacomo Terranova, apponendo la propria firma all’interrogazione parlamentare al ministro dei Trasporti, presentata oggi da Pippo Fallica, per comprendere i reali motivi di questo ‘errore’.
”Mai mi sarei immaginato – aggiunge Terranova – che dopo una notissima compagnia aerea internazionale low-cost, anche la nostra compagnia di bandiera commettesse lo stesso ‘errore’. Forse – conclude il parlamentare siciliano – sarebbe il caso di fare più attenzione: anche una piccola dimenticanza grafica può arrecare un serio danno d’immagine sia dell’ Alitalia che della Sicilia”. Le scuse di Canale non convincono del tutto l’assessore regionale al turismo Titti Bufardeci. “Prendiamo per buone le scuse della Cai, ma il danno arrecato all’immagine della Sicilia è grave. Aver cancellato la Sicilia dalle carte geografiche della rivista di bordo Ulisse 2000 non si può liquidare come semplice errore tecnico. Ulisse 2000 è una rivista storica – continua Bufardeci – ma proprio per questo la svista marchiana è ancora più dannosa, perché quel volume raggiunge ogni giorno migliaia di passeggeri, potenziali utenti della Sicilia come meta turistica. Pertanto chiediamo ad Alitalia di ritirare quel volume che si caratterizza per lo scempio grafico e simbolico – conclude – e auspichiamo maggiore attenzione e sensibilità nei confronti della Sicilia e della sua meravigliosa tradizione storica e culturale”.

Leave a Response