S. Teresa. Spettacolo teatrale sul terremoto di Messina

S. TERESA – Il terremoto di Messina raccontato attraverso le vicende umane dei superstiti. La compagnia teatrale «I Marinoti» di S. Teresa di Riva ha portato in scena lo spettacolo «Non ristau cchiù nenti», opera scritta da Annarita Fittaiolo, che ha voluto così ricordare i tragici eventi del terremoto messinese.
«Lo scorso anno – ha spiegato l’autrice – in occasione del 100° anniversario del terremoto, si era pensato di programmare una serie di eventi. Poi, per vari motivi, non si fece quasi niente, e così, a parte qualche mostra fotografica, a S. Teresa l’anniversario passò in sordina. Pertanto, ho pensato di scrivere il testo di “Non riustau cchiu nenti”, che consiste in una prima parte con un monologo introduttivo che descrive la tragica serata del 28 dicembre 2008 e in una seconda parte dove vengono rappresentate le storie di alcuni dei superstiti».
Lo spettacolo – patrocinato dall’Amministrazione comunale – è andato in scena al Teatro Val d’Agrò, riscuotendo un notevole successo di critica e pubblico. Per l’occasione, la compagnia si è avvalsa della partecipazione straordinaria di Carlo Barbera e Mario Rizzo, che hanno impreziosito il tutto con le loro «cantastoriate».
«Siamo molto soddisfatti – ha aggiunto Annarita Fittaiolo – di come è stato accolto il lavoro. Vogliamo dedicare questo successo all’indimenticabile Salvatore Triolo, presidente e regista della nostra compagnia, recentemente scomparso».
In scena, oltre alla Fittaiolo, a Barbera e a Rizzo sono andati Melina Patanè, Cristina Campailla, Mariagrazia Coglitore, Rita Palella, Fabio Palella, Carmelo Amato, Pippo Trimarchi e Antonio Losi. Effetti speciali di Saro Sergi.
La messa in scena dello spettacolo è stata preceduta da una mostra fotografica, curata dall’architetto Salvatore Coglitore, con una ricca appendice inedita dedicata alla riviera jonica. Sul sito www.fotosantateresadiriva.com è possibile gustare un assaggio della rappresentazione.

Leave a Response