Regione. Lombardo assegna le deleghe a 9 assessori

PALERMO – Il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, ha attribuito le deleghe agli assessori della giunta di Governo. Tutti gli uscenti sono stati riconfermati nelle deleghe originarie. In attesa della definizione delle questioni politiche che porteranno al completamento delle nomine, il presidente ha attribuito ad interim anche le deleghe che sono satte gestite in questi giorni da palazzo d’Orleans.
Le nuove attribuzioni risultano così distribuite: a Gaetano Armao va la delega alla Presidenza e ad interim quella ai Beni Culturali; a Marco Venturi l’Industria. La Sanità a Massimo Russo; il Turismo a Titti Bufardeci; a Luigi Gentile è stato confermato ai Lavori pubblici e si occuperà ad interim del Lavoro; il Territorio rimane a Pippo Sorbello, così come la Cooperazione e Pesca a Roberto Di Mauro; Michele Cimino rimane assessore al Bilancio, con delega ad interim all’Agricoltura; la delega alla Famiglia rimane ad interim al presidente Lombardo, in attesa di risolvere le procedure per attribuire la delega a Caterina Chinnici.
La giunta ha nominato Giovanni Bologna direttore all’assessorato Lavoro, e Alessandra Russo dirigente generale dell’Ispettorato Lavori Pubblici.

Leave a Response