Taormina. Sventato furto motocicletta, tre in manette

TAORMINA. Tre giovani catanesi in trasferta sono stati arrestati, con l’accusa di tentato furto, dai carabinieri della Compagnia di Taormina. I tre – Andrea Sciuto, 23 anni di Giarre, Francesco Rapisarda, 34 anni di Giarre, e Antonino Dario Cutrona, 25 anni di Zafferana Etnea – sono stati colti sul fatto mentre stavano per rubare un motoveicolo di grossa cilindrata parcheggiato in via San Pancrazio.
A sorprenderli un carabiniere della stazione carabinieri di Taormina libero dal servizio che, ieri sera, mentre percorreva la via San Pancrazio ha notato una Bmw coupè, con tre giovani a bordo, che si aggirava con fare sospetto nei pressi di un motoveicolo. Il carabinieri, insospettito, si è nascosto da una posizione defilata ha osservato i movimenti dei tre. Pochi istanti dopo due giovani scesi dal coupè si sono messi ad armeggiare con il gruppo di accensione della moto.
Il militare ha dunque lanciato l’allarme al 112 che ha fatto convergere sul posto le pattuglie impegnate nello specifico servizio di prevenzione.
Nelle fasi concitate della cattura, dapprima sono stati bloccati i due giovani che stavano tentando di rubare la moto e successivamente, dopo un lungo inseguimento conclusosi a Riposto, il terzo giovane che aveva atteso a bordo della Bmw coupè i suoi complici.
Dopo le formalità di rito, i tre giovani della provincia catanese sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza delle stazioni carabinieri di Taormina e Giardini Naxos, in attesa di essere giudicati nell’udienza che si terrà con rito direttissimo.

Leave a Response