Antillo, dopo dieci anni torna la Forestale

ANTILLO – La Forestale è tornata ad Antillo, dopo un’assenza protrattasi per 10 lunghi anni. Già dalla scorsa settimana sono al lavoro quattro operatori del settore. Altri due prenderanno servizio nei prossimi giorni. Il loro impegno è stato richiesto nel territorio che il Comune ha affidato in gestione all’Azienda Forestale: parliamo di vaste aree che sorgono nelle contrade Castello, Catalano e Limbi a monte del centro abitato antillese, che già nel 2003 e nel 2004 erano state interessate da interventi di sistemazione idraulico-forestale. Nella cittadina collinare la forestale è vista come una valvola di sfogo alla crisi occupazionale, una concreta opportunità di lavoro. “Dalla seconda metà degli anni ’90 – spiega il sindaco di Antillo, Antonio Di Ciuccio – i nostri concittadini, per lavorare, sono costretti a recarsi altrove, in altro territorio della provincia, con grave disagio economico e dispendio di tempo”. Di Ciuccio ha fatto del ritorno della Forestale ad Antillo un cavallo di battaglia, iniziata ancor prima di ricoprire la carica di primo cittadino, quando sedeva sui banchi dell’opposizione. “Per l’Amministrazione comunale di Antillo  – evidenzia – si tratta di un successo di fondamentale importanza, raggiunto con tanto impegno. Sono innanzitutto soddisfatto – aggiunge Di Ciuccio – per il fatto che i tanti lavoratori del settore stanno cominciando a prestare la propria attività ad Antillo, già a partire da quest’anno”. Ma Di Ciuccio non si sente ancora appagato. Il sindaco ha manifestato “l’intenzione di continuare l’azione di sensibilizzazione nei confronti degli organismi dirigenti dell’Azienda forestale, anche per riuscire a garantire la salvaguardia dei terreni che sono stati oggetto di forestazione negli anni scorsi e che necessitano di una manutenzione continua per prevenire eventi calamitosi e per preservare le caratteristiche ambientali e territoriali”.

Leave a Response