Alì Terme, pioggia di interrogazioni al sindaco

ALI TERME – Pioggia di interrogazioni al Comune di Alì Terme, a firma dei consiglieri di minoranza Carmelo Todaro, Maria Basile, Emanuele Briguglio, Francesco Gregorio e Teresa Vittiglio. Riguardano la situazione igienica del paese, il raddoppio ferroviario all’altezza di Alì Terme (la cui documentazione non è stata ancora consegnata al progettista incaricato della revisione), il campo di calcio ed i sottopassaggi all’altezza del campo di calcetto. “Da parecchi mesi e fino od oggi – evidenziano i consiglieri di minoranza nella prima interrogazione – si verificano periodiche fuoriuscite di liquami, che si riversano nella spiaggia, in prossimità del Torrente Alì e del vico V (vico Mosca), che provocano forti emanazioni di cattivi odori”. Al sindaco è stato chiesto “quali provvedimenti sono stati presi”. La seconda riguarda il campo di calcio. L’opposizione sottolinea che “l’associazione Acsd Alì Terme, nella passata stagione calcistica ha disputato il campionato di terza categoria, allenandosi al campo comunale di Nizza si Sicilia e che l’associazione Asd Polisportiva Alì Terme è attualmente impegnata nel campionato di baseball in C1ed è costretta ad  allenarsi nel campo di calcio comunale di Roccalumera”. Il gruppo di minoranza chiede al primo cittadino, Lorenzo Grasso, le motivazioni della mancata sistemazione del campo di calcio per l’anno 2009, e se intende prendere provvedimenti in tempo utile per la prossima stagione sportiva”. La terza interrogazione riguarda il progetto preliminare di raddoppio ferroviario (tratta Giampilieri – Fiumefreddo) approvato dal Cipo con delibera n° 62 del 27 maggio 2005, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n° 271 del 21 novembre 2009”. L’opposizione ricorda che Rfi ha inviato tale progetto al Comune di Alì Terme il 20 gennaio 2006; che l’ufficio tecnico ha ricevuto il progetto il 26 gennaio 2006 e  che l’ incarico di revisione del Prg è stato affidato all’ing. Enrico Puleo con delibera di giunta n° 24 del 6  marzo  2006, data nella quale l’ufficio tecnico e l’amministrazione comunale erano a conoscenza di tale progetto e del relativo vincolo di salvaguardia. Puleo – aggiunge l’opposizione – ha chiesto la “trasmissione completa al progettista del Prg della documentazione riguardante il nuovo tracciato ferroviario” in data 03 aprile 2009 e quindi solo in data successiva ad una nostra interrogazione.  Vogliamo adesso sapere perché tale documentazione non sia stata fornita al progettista del Prg al momento dell’affidamento dell’incarico. L’ultima interrogazione riguarda: i sottopassaggi in prossimità del campo di calcetto sul torrente Alì, in evidente situazione di degrado igienico-sanitario, per la presenza di rifiuti e siringhe usate. “Il tutto – sostiene la minoranza – in un luogo frequentato da giovani e bambini che praticano attività sportiva e che gli stessi accedono ai suddetti sottopassaggi per il recupero dei palloni”. Il gruppo consiliare Alì Terme Futura chiede al sindaco quali provvedimenti intende prendere in merito alla situazione in argomento. E chiede una risposta nella seduta del prossimo Consiglio Comunale.

Leave a Response