Scaletta. Operaio del Comune arrestato per stalking

E’ la prima volta in Italia che questo tipo di reato viene contestato a un uomo per molestie ad un altro uomo.

SCALETTA ZANCLEA  – I carabinieri della locale stazione, al comando del maresciallo Nicola Santamaria, congiuntamente a quelli della Compagnia di Messina sud, hanno arrestato un operaio del comune di Scaletta Zanclea con l’accusa di stalking. L’uomo, M. B., 43 anni, abitante nella frazione di Guidomandri Superiore, ha ottenuto il beneficio degli arresti domiciliari. M. B., sordomuto dalla nascita, da parecchi mesi aveva preso di mira un suo compaesano, pensionato ultrasettantenne, nei confronti del quale avrebbe rivolto attenzioni pressanti in ogni ora del giorno. Per il pensionato la vita era diventata insostenibile e stanco di questa situazione, si era rivolto ai carabinieri di Scaletta Zanclea che avevano avviato le indagini, seguite dal Pm Amendola. Già agli inizi del mese di maggio il Gip Arena aveva emesso un provvedimento che prevedeva il divieto di avere contatti con la vittima e di frequentare gli stessi ambienti della vittima. Divieti che sarebbero stati violati.  Oggi i militari dell’Arma di Scaletta sono interventi nell’abitazione di Guidomandri del dipendente comunale dichiarandolo in stato d’arresto. Il provvedimento è stato firmato dal gip Arena del tribunale di Messina, che ne ha convalidato l’arresto.

Leave a Response