Cinema, premiato a Roma studente di S. Teresa

S. TERESA. Ancora un prestigioso riconoscimento per il giovane filmaker santateresino Fabrizio Sergi. Dopo il secondo premio, nella sezione studenti, al concorso cinematografico “Festa Internazionale di Roma 2008”, il 18enne, studente del liceo classico “E. Trimarchi” di S. Teresa, si è visto assegnare il 1° premio assoluto alla prima edizione del concorso nazionale “I come Intercultura”, organizzato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in collaborazione con l’Agiscuola. Il cortometraggio premiato si intitola “Come l’Araba Fenice” e descrive l’incontro tra un ragazzo di oggi e una bambina araba che, dopo secoli dalla storica dominazione, torna al mondo attuale come apparizione per  ricordare che un tempo il popolo islamico ha colonizzato le nostre terre, lasciandoci fondamentali vestigia del nostro patrimonio culturale. Il cortometraggio è stato girato nell’abbazia arabo-normanna dei SS. Pietro e Paolo Agrò (Casalvecchio Siculo). Protagonisti sono il giovane Lorenzo Sergi, fratello del regista, e la piccola Miriam Amzil Lombardo. Alla cerimonia di premiazione, svoltasi a Roma nella “Sala della Comunicazione” del Ministero dell’Istruzione  e presentata dalla nota conduttrice televisiva Lorena Bianchetti, hanno presenziato Luciano Chiappetta (direttore generale per il personale scolastico del Miur), Giampaolo Pilo (dirigente del Miur), Luciana Della Fornace (presidente nazionale Agiscuola), Maurizio Scaparro (regista) e Guido Di Stefano (direttore generale dell’Usr Sicilia).
Il giovane Fabrizio Sergi, affiancato dal proprio dirigente scolastico, Rosario Calabrese, ha ricevuto la prestigiosa onorificenza arricchita, tra l’altro, da un invito ufficiale che gli consentirà di prendere parte, quale componente della giuria del premio “Leoncino d’Oro”, alla 66esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia che si svolgerà dal 2 al 12 settembre di quest’anno. Al termine della premiazione, nell’auditorium dell’Agiscuola, è stato proiettato il corto vincitore.

Leave a Response