Da Roma precisazione del Partito della Libertà

Da Roma, riceviamo dal signor Raffaelo Morelli, riteniamo fiduciario della Federazione dei liberali italiani, una nota che pubblichiamo integralmente:

Egregio Direttore,
la testata da Lei diretta pubblica oggi un articolo da Forza d’Agrò in cui ancora una volta si usa il nome di Partito della Libertà con inequivoco riferimento al centro destra. E ciò nonostante le diffide inviateLe il 16 e il 17 marzo scorsi.
Riferendomi al contenuto di quanto scrittoLe allora che intendo qui integralmente riportato, aggiungo che, a seguito di una nostra citazione ex 700 cpc, il Ministro Bondi ha dovuto pubblicare a sue spese sul Corriere della Sera di domencia 10 maggio una adeguata manchette (cm. 23 x 13) in cui si scusa dell’indebito uso del nome Partito della Libertà.
Pertanto vi invito ancora una volta a procedere con urgenza alla correzione della Vostra nuova errata indicazione (dandocene cortesemente notizia) e ad evitare d’ora in poi di attribuire, direttamente o indirettamente, a qualunque persona o formazione di centro destra, al Popolo della Libertà o ad altri consimili la disponibilità della denominazione “Partito della Libertà”. Altrimenti, se non provvederete a tale correzione e continuerete in tali erronee e tendenziose attribuzioni, la Federazione dei Liberali si vedrà costretta a tutelarsi giudizialmente per il risarcimento del danno arrecatole dalla testata da Lei diretta.
I migliori saluti
Raffaello Morelli

 

Leave a Response