Taormina. Rocce bianche, sarà ripristinata la spiaggia

TAORMINA – Rocce bianche di Spisone: entro fine mese il ripristino. L’azione dei competenti uffici di Palazzo dei Giurati e del sindaco, Mauro Passalacqua, avrebbe sortito gli effetti sperati. Come si ricorderà la zona dell’arenile di Spisone era stata oggetto dei lavori della ferrovia. Da tempo si stava intervenendo per rendere la tratta ferrata, in quel punto solitamente colpito dai marosi, maggiormente sicura. L’intervento si è reso necessario anche perché, più volte, a seguito di alcuni smottamenti era stata necessaria la chiusura del tratto di ferrovia compreso tra Messina a Taormina. Purtroppo per raggiungere quella zona della costa è stata realizzata una strada sterrata. I lavori erano conclusi e la carrabile era rimasta tale. La questione aveva fatto saltare su tutte le furie anche il vice presidente del Consiglio comunale di Taormina, Sergio Cavallaro, che aveva sollecitato gli interventi per il ripristino della stato dei luoghi. Proprio ieri mattina si è svolto un sopralluogo congiunto al quale ha preso parte il dirigente della casa municipale, Giovanni Gullotta, il comandante della Locamare, Francesco Pappalardo e i responsabili tecnici della ferrovia. Sembrerebbe, stando agli accordi contenuti in un verbale, che entro fine mese, sarà ripristinata la spiaggia nella sua originaria bellezza. Presto potrebbero riapparire in quel tratto di spiaggia ruspe e mezzi pesanti ma solo per rendere fruibile ai bagnanti uno degli arenili più famosi di Taormina. Certamente, una volta completato l’intervento, si dovrà attendere, magari, una mareggiata per far tornare il tutto come era nella primitiva bellezza. Adesso la questione, però, potrebbe andare verso la giusta direzione anche grazie all’interessamento del primo cittadino che ha immediatamente cercato di provvedere a quello che era considerato dagli ambientalisti uno scempio che era passato inosservato anche perché i lavori sono proseguiti per tutto l’Inverno.

Leave a Response