Mare sicuro, sequestri e controlli dei carabinieri

MESSINA – L’equipaggio di una motovedetta d’altura della Compagnia carabinieri di Messina centro, nell’ambito di mirati servizi disposti dal Comando provinciale, ha svolto diverse attività che hanno consentito, tra l’altro, di contestare 16 contravvenzioni a venditori ambulanti abusivi di prodotti ittici, per complessivi 32mila euro, e di sequestrare 2 reti del valore di 7mila euro, elevando ai possessori delle stesse una contravvenzione di 2mila euro.
I controlli sono stati effettuati sul tratto costiero compreso tra la foce del torrente Saponara, a nord, ed il torrente Savoca (S. Teresa di Riva), a sud.
Nello specchio di mare antistante gli attracchi dei traghetti sono state inoltre contravvenzionate 10 unità da diporto, colte a praticare abusivamente la pesca, tra l’altro in una zona estremamente rischiosa in virtù dell’importante traffico marittimo.
Sono poi stati effettuati numerosi servizi di pattugliamento e controllo di aree costiere difficilmente raggiungibili via terra, provvedendo altresì alla campionatura di porzioni di fondale marino, per i successivi accertamenti sullo stato dell’inquinamento.
La motovedetta dell’Arma, nei primi giorni del mese di maggio, è stata inoltre impegnata in diverse attività di soccorso o appoggio a natanti in difficoltà, tra cui un grosso motopeschereccio con un equipaggio di quattro persone a bordo che, rimasto in avaria nelle acque antistanti la località Mortelle di Messina, è stato rimorchiato sino al porto di Bagnara Calabra (Rc).
Infine, la motovedetta ha offerto assistenza, il 3 maggio scorso, all’impresa sportiva del nuotatore Salvatore Cimmino, atleta diversamente abile che ha effettuato la traversata a nuoto dello Stretto di Messina, da località Grotte, a Messina, sino all’abitato di Scilla (Rc).

Leave a Response