Messina. Coltivavano droga in casa, arrestati 2 giovani

MESSINA – I finanzieri della Compagnia di Messina, durante una perquisizione domiciliare presso l’abitazione del 19enne M.C., ubicata nella riviera della zona Nord di Messina, hanno rinvenuto all’interno del bagno un ingegnoso sistema per la coltivazione di sostanze stupefacenti.
Il 19enne aveva allestito una vera e propria serra artigianale casalinga, composta da numerosi vasi all’interno dei quali erano piantate 11 rigogliose piante di canapa indiana di tipo “Holland Hope”, una delle più “pregiate” in commercio, alcune lampade alogene che servivano a velocizzarne la crescita e tutto l’occorrente per la concimazione. Le piante rinvenute, una volta essiccate, avrebbero reso circa 1,5 kg. di sostanza stupefacente da immettere nel florido mercato messinese.
Durante le operazioni di perquisizione, si è presentato presso l’abitazione che ospitava la coltivazione illecita anche S.L.B., di Messina e coetaneo di M.C., che condivideva la cura e la gestione della coltivazione di marijuana, come ammesso immediatamente alle Fiamme Gialle. Una successiva perquisizione presso la residenza di S.L.B. permetteva di rinvenire altre 2 piante. Ai due giovani, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’autorità giudiziaria sono stati concessi gli arresti domiciliari.

Leave a Response