Scaletta pronta a lasciare Unione Comuni Valli Joniche

SCALETTA ZANCLEA – Fulmine a ciel sereno sull’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani. Proprio quando l’organismo sovracomunale sembrava aver imbeccato la strada giusta, ecco giungere l’inattesa defezione del Comune di Scaletta. Alla quale potrebbe aggiungersi anche quella di Itala. Il recesso dall’Unione dei Comuni è stato posto come terzo punto all’Odg del Consiglio comunale convocato per mercoledì pomeriggio alle 18,30. Ed è logico pensare che la maggioranza che fa capo al sindaco Mario Briguglio si esprimerà a favore. Chi non è assolutamente d’accordo è invece il gruppo di minoranza, che attraverso il consigliere Gabriele Avigliani fa sapere di essere contrario alla fuoriuscita. “Chiederò al Consiglio – anticipa Avigliani, che è anche consigliere dell’Unione dei Comuni – di votare contro la decisione dell’Amministrazione comunale, perchè non vedo quali benefici possa portare isolarsi totalmente dal resto della riviera jonica, senza avere altri obiettivi se non quello di formare una unione con il solo Comune di Italia. Una scelta questa – continua Avigliani – che risulterebbe, a mio modo di vedere, sconveniente sia dal punto di vista economico che sociale, visto che l’Unione stava trovando un discreto equilibrio con la riorganizzazione burocratica e la divisione degli interventi e delle risorse in zone distrettuali”.

Leave a Response