Messina. Sequestrati 930 kg di tonno rosso

MESSINA – A completamento di una intensa attività investigativa volta a contrastare l’immissione nel mercato di prodotto ittico sotto misura, nella fattispecie esemplari di tonno rosso (thunnus thynnus), la Capitaneria di Porto di Messina, la notte scorsa ha posto sotto sequestro 930 chilogrammi di tonno rosso sotto misura, pronto per essere immesso in commercio, Il peso di ogni esemplare era in media di 20-24 chili e la misura non superava gli 80-90 centimetri di lunghezza. In considerazione che le norme in vigore non permettono la cattura e la commercializzazione del prodotto inferiore a   115 centimetri di lunghezza e 30 chili di peso, il pesce è stato sequestrato. Il prodotto ittico, inoltre, era sprovvisto del documento di trasporto che identifica e permette la tracciabilità del pesce in questione. Durante l’attività sono stati, inoltre,  posti sotto sequestro,  355 kg circa, di prodotti ittici tenuti in cattivo stato di conservazione. L’operazione è stata effettuata congiuntamente con il personale del Servizio veterinario dell’Ausl n. 5 di Messina. Si è in attesa dell’autorizzazione da parte dell’Autorità giudiziaria alla devoluzione in beneficienza del prodotto ittico idoneo al consumo umano. La restante specie ittica posta sotto sequestro per cattiva conservazione, ed inadatta al consumo umano,dopo la convalida dell’Ag sarà avviata alla distruzione tramite una ditta autorizzata dal Comune di Messina. E’ stata inoltre elevata una sanzione amministrativa per l’anmmontare di  1.500 euro, per mancata tracciabilità del pesce in questione.
 

Leave a Response