Taormina. Giardina (Udc) chiede dimissioni del sindaco

TAORMINA – “Sugli organi d’informazione, oggi, non ho visto nessun cenno a quanto ho dichiarato nel corso del Consiglio comunale di ieri sera. Forse i cronisti erano assenti oppure hanno giudicato il mio intervento come una banale battuta. Io, invece, ero serio, molto serio quando ho invitatio il sindaco a dimettersi”. La dichiarazione è di Eligio Giardina, UDC, ex vicesindaco. “A Mauro Passalacqua -precisa- ho detto che tutto quanto sta accadendo nella pooitica taorminese, nell’amministrazione comunale ed a Palazzo dei Giurati servono a dimostrare che non è nelle condizioni di fare quello che deve e che vorrebbe. E’ come se la sua maggioranza abbia deciso di tenerlo frenato, bloccato. A queste condizioni, gli ho detto, è meglio lasciare, dimettersi”. Per Giardina non è solo questione di ASM e della mancanza di nomina del nuovo Cda. E’ la gestione della città che è carente”.
Intanto la maggioranza sta cercando di quadrare il cerchio. Le ultime notizie provenienti dal Palazzo di città riferiscono che la soluzione del “caso ASM” è praticamente pronta. Solo questione di ore.

Leave a Response