Scaletta Zanclea. “Via di fuga nel dimenticatoio”

SCALETTA – I consiglieri comunali di minoranza al Comune di Scaletta Zanclea, Gabriele Avigliani, Francesco Grungo, Giuseppe Meola, Agostino Raneri e Mario Auditore,  hanno richiesto, attraverso un interpellanza indirizzata al sindaco Mario Briguglio e al presidente del Consiglio Guido Di Blasi, la convocazione del civico consesso in sessione straordinaria  per trattare l’importante argomento relativo alla realizzazione della bretella autostradale di collegamento con la vicina  A18. L’infrastruttura, secondo i numerosi incontri con i vertici politici regionali e i vari tavoli tecnici effettuati con la supervisione del prefetto, doveva essere costruita in breve tempo per evitare nuovamente l’isolamento dei paesi di Itala e Scaletta Zanclea in caso di blocco della Strada Statale 114. I  firmatari scrivono che a seguito della parziale messa in sicurezza del costone roccioso di capo Scaletta e  di Capo Alì e con la successiva apertura a senso alternato della Strada Statale, l’attenzione verso la problematicità dei due capi è andata scemando anche se  il pericolo persiste ancora oggi. Secondo i consiglieri, tali importanti problemi non vanno affrontati solo nelle situazioni di emergenza, ovvero nei casi di isolamento in cui gli animi sono abbastanza esasperati, ma nei momenti di tranquillità in maniera tale da prevenire eventuali situazioni di pericolo. Gli stessi consiglieri hanno sottoscritto un’altra interpellanza in cui chiedono al Sindaco Mario Briguglio di relazionare in merito allo stato di attuazione del progetto di riqualificazione delle aree degradate comprese nella frazione di Scaletta Superiore meglio conosciuto come “Contratto di quartiere II”.

Leave a Response