Messina. Filiera della pesca, sequestri e denunce

MESSINA – La Capitaneria di Porto di Messina, nel corso dell’attività di polizia mirata a contrastare i reati e gli abusi nella filiera della pesca ed in particolare la parte riguardante la commercializzazione, ha effettuato numerosi controlli a supermercati, ristoranti, rivendite varie e venditori ambulanti. Nel corso di tali controlli sono stati posti sotto sequestro 21 chili di prodotto ittico e denunciati all’autorità giudiziaria il titolare di un ristorante cittadino ed il responsabile di un supermercato. Il pesce sequestrato in parte è stato destinato alla distruzione, in quanto in cattivo stato di conservazione, mentre il resto è stato devoluto in beneficenza. 
Sono state rilevate inoltre tre violazioni in materia di etichettatura e tracciabilità dei prodotti ittici e sono state elevate sanzioni amministrative per un ammontare complessivo di 3mila 834 euro.

Leave a Response