Mpa: l’assessore Petrella ad Alì T. ha fatto passerella

I consiglieri provinciali del Mpa Giuseppe Lombardo e Roberto Gulotta, con un comunicato stampa intervengono sull’incontro svoltosi ieri ad Alì Terme tra l’assessore provinciale all’Ambiente Pietro Petrella e gli amministratori di alcuni paesi ionici.
”E’  inaccettabile – si legge nel comunicato – la passerella dell’assessore provinciale all’ambiente, Petrella, fatta ieri nel comprensorio jonico, insieme ad alcuni consiglieri provinciali del collegio. Avremmo gradito che l’assessore Petrella, invece di venire sul nostro territorio a richiamare i sindaci al controllo e alla vigilanza sui torrenti, trattandoli come sindaci di serie B, desse notizie sulla sua attività svolta per i torrenti del nostro comprensorio, visto che lo stesso assessore Petrella, per la pulizia dei torrenti del versante tirrenico ha stanziato nei giorni scorsi 532 mila euro dando il seguente ordine di priorità agli interventi: Spadafora, c/da Scrafaleo; Tortorici, Vallone ponte località Sciarra; Messina, torrenti Giampilieri – Galati; Villafranca, torrente Gallo; Falcone, torrenti Arancia – Feliciotto; Patti, torrente Timeto; Milazzo – Barcellona – S. Lucia del Mela, torrente Mela e er i quali non risulta nessuna diffida da parte degli organi giudiziari. La Provincia, anzi . è stata diffidata  dagli organi giudiziari ad intervenire su tutto il territorio provinciale,  e non solo su una parte, per effetto dell’art. 160 della L.R. 25/93 e della circolare n. 1 dell’assessorato regionale all’Ambiente, del 29.07.2008. Inoltre – scrivono Lombardo e Gulotta – per l’intervento messo in atto dall’assessore Petrella, abbiamo presentato una interrogazione per avere chiarimenti sui criteri che hanno adottato il dirigente e l’assessore escludendo dalla programmazione delle priorità i torrenti del versante jonico, per i quali i Sindaci  hanno fatto numerose segnalazioni che puntualmente sono state disattese. Pertanto – conclude il comunicato di Gulotta e Lombardo – nei prossimi giorni saranno avviate tutte le iniziative possibili, per far rientrare già in questa fase, interventi sui nostri torrenti, e non aspettare il prossimo bilancio, così come ha dichiarato l’assessore nell’incontro di ieri ad Alì Terme”.

 

Leave a Response