Furci. Malattie della pelle, esami preventivi gratuiti

FURCI – Esperti a confronto sulle malattie della pelle, con screening dermatologico gratuito su venti persone, a livello dimostrativo. Un’intera giornata di lavoro, dedicata in modo particolare all’importanza dei controlli preventivi, specie in materia dermatologica. Un aspetto di vitale importanza poiché le patologie più invasive (cheratosi attinica) e maligne (carcinomi e melanomi) si manifestano nella totale assenza di sintomi particolari. All’iniziativa, promossa dal Lions club di S. Teresa di Riva, che ha avuto luogo nella Casa protetta “Oasi S. Antonio” di Furci, sono intervenuti tra gli altri il prof. Biagio Guarneri, direttore della Clinica dermatologica del Policlinico universitario di Messina, il quale ha descritto gli aspetti generali dell’invecchiamento cutaneo, ed il dott. Francesco Borgia, specialista in dermatologia e venereologia. Nel corso della giornata sono state illustrate le  patologie cliniche dando rilievo agli indizi iniziali che possono consentire una individuazione preventiva del loro sviluppo. Avere la possibilità di conoscere per tempo soprattutto alcune malattie, è stato sottolineato,  può consentire realmente di “salvare la pelle”. Il presidente del Lions Club di Santa Teresa di Riva, Andrea Donsì, ha sottolineato la necessità di promuovere ulteriori iniziative nel campo della prevenzione “poiché il diaframma della superficialità sociale che impedisce una corretta informazione in campo medico è ancora troppo resistente. Pertanto bisogna diffondere il valore di un regime di vita equilibrato come punto di partenza per la difesa della salute”. Ad avviso del sindaco di Furci, Bruno Parisi, “sono queste manifestazioni utili per la crescita del territorio e fondamentali per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione”. Di recente i Lions hanno portato a compimento dei progetti inerenti i temi della vista, del diabete, e dell’osteoporosi. Ha concluso i lavori il delegato di zona Lions, Agostina La Torre.

Leave a Response