Alì. Sindaco e vicesindaco ”premiano” fratello e zio

ALI’ – Aumenti economici per due capiarea, uno dell’area finanziaria e l’altro di quella tecnica. Un aumento di 2000 euro l’anno ciascuno con decorrenza 1. aprile.  A beneficiarne il fratello del sindaco Carmelo Satta e lo zio del vicesindaco Agata Raneri. Insomma, un bel ”premio” per i due dipendenti. Ed è già polemica, inevitabile, tra i dipendenti comunali. Ma si ”muove” anche il gruppo d’opposizione e qualche componente della maggioranza, che non hanno visto di buon occhio la scelta del sindaco Satta. Filippo Pantò, a nome della minoranza, sostiene che in questo momento di crisi l’aumento concesso ai due impiegati è assurdo. ‘’Per ovviare ad eventuali conflitti d’interesse – rimarca Pantò –  il sindaco Satta ha firmato la determina relativa al responsabile dell’area tecnica, zio del vicesindaco, mentre quest’ultimo ha firmato la determina per il fratello del sindaco’’. Filippo Pantò poi ricorda che ultimamente il primo cittadino ha nominato un esperto esterno per l’ufficio tecnico con aggravio per le casse comunali di 6 mila euro l’anno. Su questo argomento la minoranza aveva presentato una interrogazione al sindaco Satta alla quale – dice Pantò – non c’è stata a tutt’oggi nessun tipo di risposta. Per Salvatore Di Blasi, attuale consigliere di minoranza,  l’aumento accordato ai due capiarea ‘’va contro il principio del risparmio della pubblica amministrazione tanto volte sbandierato dal sindaco – rileva ancora Di Blasi – nei Consigli e durante i comizi elettorali’’. La minoranza fa sapere infine che intraprenderà una attenta battaglia sul tema della situazione finanziaria del Comune per evitare sperperi.

Leave a Response