Taormina. Centro storico sorvegliato dalle telecamere

Giuseppe Monaco

TAORMINA – Taormina, sta per essere trasformata in un nuovo set da “grande fratello”.  La società Project Automation di Monza, infatti, si è aggiudicata la gara indetta dal comune per l’installazione di cinque telecamere intelligenti capaci di tenere costantemente sotto controllo soprattutto la zona del centro storico. Tra poco tempo, quindi, tutte le auto che entreranno a Taormina saranno “osservate” dalle telecamere comunali. Quelle che risulteranno non in regola con le autorizzazioni comunali saranno multate. Com’è noto in molte zone del centro della città possono circolare solo le macchine munite di pass: 01 per i residenti; 02 per i non residenti proprietari di casa. L’operazione controllo pass e zone a traffico limitato (ztl), quindi, sta per scattare. La ditta lombarda si è aggiudicata la commessa praticando uno “sconto” del 57,12 per cento sulla base d’asta che era stata fissata in 90.000 euro l’anno per cinque anni. “Non abbiamo modificato il piano viario. Ci siamo limitati –dice l’assessore alla viabilità, Costantino Papale- a razionalizzare le ordinanze già esistenti e che nel tempo, per una serie di motivi, non sono state fatte rispettare con la dovuta serietà. Ora, a controllare ci saranno le telecamere”.
L’iter tecnico e burocratico che dovrà mettere la Projcet Automation nelle condizioni di attuare il piano ideato dall’amministrazione comunale scatterà nei prossimi giorni. “E’ necessario ottenere una serie di visti e di autorizzazioni e, subito dopo, impiantare –dice Papale- le telecamere e il centro di controllo. L’impresa che ha vinto, ci risulta, ha una grande esperienza nel settore e, quindi, è nelle condizioni di collaborare egregiamente con l’amministrazione ed il Comando di Polizia Municipale”. Dal sito Internet della Project risulta che la società di Monza opera in tutta Italia. Tra l’altro, collabora con i comuni di Messina, Ferrara e Milano, Torino ma anche con quelli di Dublino, Birmingham e Boston. “Dati che servono a dimostrare –dice Papale- che l’impresa ha accumulato una vasta esperienza nel settore”. Ottimista l’assessore anche per quanto riguarda i tempi d’attuazione. “Secondo programma, le telecamere entreranno in funzione entro 2 mesi”.
Per arrivare all’aggiudicazione della gara, l’assessore Papale si è dovuto impegnare in una lunga ed estenuante serie d’incontri tecnici e politici. Ha coinvolto l’intera giunta e, poi, convincere gli operatori della bontà del progetto. “Abbiamo ottenuto –dice- il consenso di tutti a dimostrazione che tutti vogliamo una città più tranquilla, più ordinata e, quindi, più vivibile. Appena tutto sarà pronto –continua- avvieremo una campagna d’informazione per avvisare i nostri visitatori, ma anche i taorminesi, che non saranno più ammesse deroghe. Chi non sarà in regola riceverà a casa il verbale di contravvenzione. I nostri ospiti potranno usufruire dei servizi dei posteggi comunali”.

Leave a Response