Approvato bilancio provvisorio e Piano casa

PALERMO – La giunta regionale, riunita a palazzo d’Orleans dal presidente Raffaele Lombardo, ha approvato, su proposta dell’assessore al Bilancio Michele Cimino, il disegno di legge con il quale si proroga l’esercizio provvisorio della Regione siciliana fino al prossimo 30 aprile.
Su proposta dell’assessore al Lavori pubblici, Luigi Gentile, è stato approvato il disegno di legge sul  “Piano casa” regionale.
Nell’ambito della programmazione comunitaria 2007-2013 la giunta ha adottato la “Strategia di Audit versione 20 novembre 2008” quale procedura di controllo di secondo livello, sulla gestione dei fondi strutturali.
La giunta ha altresì sollevato la legittimità costituzionale nei confronti della legge n. 9 del 2009 rilevando che ha provocato l’estinzione di alcuni Comuni della nostra Regione, la quale in forza dell’art. 15 del nostro Statuto ha competenza esclusiva in tema di delimitazione dei comuni.
Su proposta dell’assessore Cimino la giunta ha poi approvato un piano di distribuzione del personale proveniente dall’Eas, ente ormai disciolto, presso altri enti ed uffici regionali.
“Siamo soddisfatti della soluzione trovata – ha commentato Cimino –  per questi dipendenti,  la cui professionalità può essere ancora utile alla Regione”.
La giunta ha stabilito infine la costituzione di parte civile da parte della Regione siciliana, unitamente all’associazione Addio Pizzo e ad altre istituzioni, nel processo contro Bonanno Luigi Giovanni + 15, denominato “Addio pizzo”.

 

Leave a Response