Messina. La GdF sequestra cocaina e arresta due persone

MESSINA – Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio predisposti dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Messina, i finanzieri della Compagnia di Messina, durante un servizio di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, hanno sequestrato oltre 3,100 chilogrammi di cocaina pura ed arrestato due corrieri, R.M. di anni 41 e R.N. di anni 48, entrambi originari di Palermo.
Le Fiamme Gialle, durante un controllo agli imbarcaderi dei traghetti provenienti da Villa San Giovanni, hanno fermato e sottoposto a controllo una vettura Ford Focus appena sbarcata dalla Calabria. L’autista, alla vista dei militari, ha mostrato subito evidenti segni di agitazione, accentuati quando sono intervenute le unità cinofile.
I due cani impiegati, “Paga” e “Sacon”, hanno fiutato così la presenza di sostanza stupefacente nella parte posteriore della vettura e precisamente nel portellone. Un più accurato controllo permetteva di trovare in un vano ricavato abilmente in un’intercapedine dello stesso portellone, l’ingente quantitativo di cocaina, suddiviso in tre panetti confezionati con cellophane e nastro da imballaggio.
Lo straordinario carico di droga, per quantità e tipologia, è stato così sequestrato dai finanzieri, mentre i due corrieri siciliani sono stati associati alla locale Casa Circondariale di Gazzi.

Oltre alla sostanza stupefacente e al citato automezzo, sono stati sottoposti a sequestro 4 telefoni cellulari e 3.000 euro in banconote di piccolo taglio, in quanto provento dell’illecita attività.

Si stima che un quantitativo di droga di questa portata possa valere al dettaglio oltre un milione di euro. Tuttavia, una volta immesso sul mercato dello spaccio e tagliato con altre sostanze il suo valore aumenta fino a raddoppiare.

Leave a Response