Messina. Lotta ai tumori, Policlinico all’avanguardia

MESSINA – Al Policlinico Universitario di Messina è stato eseguito un eccezionale intervento chirurgico per l’asportazione di un tumore benigno che, a colata, si espandeva dall’interno del cranio, attraverso la base cranica, sino alla faccia. La complessa operazione, durata circa dieci ore, è frutto della collaborazione tra l’equipe di Neurochirurgia guidata dal Prof. Francesco Tomasello e di Chirurgia maxillo-facciale del Prof. Francesco De Ponte. E’ la prima volta che nell’Italia meridionale si effettua un intervento di tale complessità. La paziente è una giovane donna di Reggio Calabria.
Durante l’intervento chirurgico è stato asportato un voluminoso neurinoma del nervo trigemino, precedentemente embolizzato nella Neuroradiologia del Prof. Marcello Longo in modo tale da ridurre il sanguinamento. La lesione è stata esposta grazie ad una apertura cranica tradizionale cui si è aggiunta la rimozione temporanea dell’arcata zigomatica prima e parte della mandibola successivamente. E’ stato così possibile asportare con tecnica microchirurgica la neoplasia lungo tutto il decorso della base cranica fino alla faccia risparmiando la carotide e la giugulare contigue alla lesione, con la salvaguardia dei fasci sani del nervo. Ciò ha consentito di preservare la sensibilità in gran parte della faccia, specie della cornea dell’occhio che, in caso contrario, sarebbe andato incontro a potenziali gravi lesioni.
La paziente ha avuto un decorso post-operatorio regolare, senza complicanze.
Non solo si è trattato di una conferma del livello di eccellenza raggiunto dalla chirurgia maxillo-facciale del Policlinico di Messina ma anche di una prova della perfetta sinergia tra alte specialità presenti nel complesso ospedaliero-universitario capaci di esprimere elevati standard di assistenza a beneficio di pazienti portatori di patologie complesse del distretto testa-collo.
Sull’evento un servizio, con immagini e interviste, sarà dedicato oggi, a cura di Andrea Musmeci, dal TG3 Calabria.
Nei giorni scorsi inoltre, è stato finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per un importo di oltre 14 milioni di euro un progetto  per la creazione all’Università di Messina di un Centro oncologico di ricerca e cura per i tumori cerebrali.

Leave a Response