Ponte sullo Stretto, Centro Studi per le infrastrutture

MESSINA – E’ stato firmato oggi a Messina un protocollo d’intesa tra Provincia, Comune, Stretto di Messina Spa e Anas per l’istituzione, la funzionalità e la gestione di un Centro Studi, che avrà sede in via del Santo a Messina. Negli stessi locali sarà aperta la sezione Anas distaccata di Messina per la gestione della rete stradale in provincia, che sarà attiva entro marzo ed avrà in organico 15 tra tecnici e amministrativi e 30 cantonieri. L’intesa è stata siglata dal Presidente della Provincia Regionale di Messina Nanni Ricevuto, dall’assessore comunale Gianfranco Scoglio, delegato del sindaco Giuseppe Buzzanca, e dal presidente dell’Anas Pietro Ciucci.
Il Centro Studi avrà il compito di svolgere analisi del territorio finalizzate alla ricerca della più idonea viabilità e progettualità fra le reti statali, provinciali e del Comune di Messina, e di individuare le opere stradali più opportune da avviare. Le attività saranno inoltre funzionalmente collegate alle opere programmate connesse al Ponte sullo Stretto di Messina.
“L’idea di istituire un Centro Studi tra Provincia, Comune, Stretto di Messina e Anas  – ha sottolineato il presidente dell’Anas Pietro Ciucci – oltre ad essere la dimostrazione dell’attenzione che Anas ha nei confronti del territorio, nasce dall’esigenza di porre in essere una progettualità integrata fra la viabilità statale e provinciale, in considerazione del fatto che il territorio della Provincia di Messina è sede di importanti assi stradali di collegamento per l’isola e per il continente. Il Centro Studi si occuperà del riassetto della viabilità ricadente nell’intero territorio provinciale ed effettuerà studi e ricerche sui flussi di traffico connessi alla programmata opera del Ponte sullo Stretto di Messina e delle infrastrutture collegate. La presenza di una sezione distaccata dell’Anas a Messina e dei tecnici Anas sul territorio agevolerà il nostro lavoro sulla rete stradale nella provincia, che è di circa 450 km”.
“L’apertura di una sede distaccata dell’Anas nella provincia di Messina – ha dichiarato il Presidente della Provincia Regionale di Messina Nanni Ricevuto – rappresenta l’occasione per rafforzare la collaborazione tra l’Anas, questo Ente ed i Comuni del territorio provinciale, perché consentirà di mantenere costantemente monitorato l’intero sistema viario, che nel nostro hinterland presenta un’articolazione estesa e complessa. Inoltre, l’individuazione dell’immobile di via del Santo, ex sede distaccata del Provveditorato agli Studi, da destinare al Centro Studi dell’Anas e della Provincia regionale, permetterà anche di recuperare un edificio dismesso da anni.  Per l’Ente Provincia è un onore assumere un impegno con l’Anas e con il suo presidente, Pietro Ciucci, nell’ottica di rendere pienamente attiva una sede operativa su Messina, fondamentale anche in vista dell’avvio dei lavori per la costruzione del Ponte sullo Stretto. Un crocevia fondamentale per lo sviluppo del nostro comprensorio che deve “camminare” di pari passo con le esigenze quotidiane della collettività nel rispetto dello sviluppo sostenibile”.
“Il ponte sullo Stretto  – ha dichiarato il sindaco di Messina Giuseppe Buzzanca – è un’opportunità di sviluppo non solo per la Sicilia, ma per l’intero Mezzogiorno. Per questo motivo, il Comune di Messina non è impreparato all’avvio dei lavori per il ponte ma ha già predisposto le risorse e, soprattutto, le professionalità da mettere a disposizione della struttura che nascerà. È importante conoscere, invece, quali interventi saranno realizzati, sia da nord che da sud, per migliorare il sistema viario, quali saranno i tempi, ma anche sapere quali saranno le opere compensative per la città“.
L’attività del Centro Studi, che sarà svolta nei locali della Provincia Regionale di via del Santo a Messina, verrà svolta da un Gruppo di lavoro misto, composto da tecnici e personale amministrativo-esecutivo degli Enti con l’incarico specifico di progettare e realizzare le opere viarie e strutturali necessarie.
“La Sicilia – ha continuato il presidente Ciucci – è una delle regioni alle quali l’Anas riserva maggiore attenzione. Per quanto riguarda il territorio della provincia di Messina, ad esempio, nel breve periodo prevediamo di avviare fra i principali lavori programmati la messa in sicurezza del Viadotto Torre del Lauro sulla strada statale 113 “Settentrionale Sicula”; i lavori di realizzazione dello svincolo tra la strada statale 113, la barriera autostradale di Milazzo e l’asse viario di Milazzo ed i lavori per il rifacimento del Ponte Agrò sulla strada statale 114 “Orientale Sicula”, per un investimento complessivo pari a circa 30 milioni di euro”.

Leave a Response