Rinviati a martedì 10 marzo i lavori d’Aula

PALERMO – Dopo un ampio confronto sviluppatosi a Sala d’Ercole, nella seduta antimeridiana di mercoledì 4 marzo, sulle procedure parlamentari da adottare per avviare l’esame del disegno di legge sulle “norme per il riordino del servizio sanitario regionale”, il presidente di turno Santi Formica, ha rinviato i lavori a martedì 10 marzo 2009 alle ore 17.
Il dibattito lo ha innescato il relatore della riforma, Innocenzo Leontini, capogruppo del Pdl, il quale ha dichiarato che svolgerà la sua relazione dopo che il governo regionale avrà depositato l’annunciato emendamento al disegno di legge.
Nella discussione sono intervenuti, oltre a Leontini, Salvino Caputo per il Pdl; Antonello Cracolici, Giuseppe Laccoto e Francesco Rinaldi per il Pd; Lino Leanza per il Mpa e Raimondo Maira per l’Udc, ai quali ha replicato il presidente della regione Raffaele Lombardo.
L’assessore per la sanità, intanto, con una lettera indirizzata al presidente dell’Assemblea siciliana, letta in Aula da Santi Formica, ha revocato la circolare con la quale si chiedeva ai funzionari dell’assessorato di non intrattenere contatti con i deputati e con gli amministratori locali.
Preso atto di questa decisione, Leontini ha ritirato la mozione di censura – di cui era primo firmatario – nei confronti dell’assessore alla sanità.
All’ordine del giorno della prossima seduta è prevista anche la discussione unificata di mozioni e altri atti ispettivi, alcuni dei quali riguardano il fenomeno dell’immigrazione.

Leave a Response