Volley. Serie C, il Letojanni torna alla vittoria

LETOJANNI – Il Caparena è tornato alla vittoria. Sabato, in trasferta, ha battuto per 3 set a 1 il Libertas Villafranca. Ha, così, continuato la sua serie positiva che l’ha posta all’attenzione del mondo del volley delle province di Messina e di Catania.  La vittoria con  i tirrenici, comunque, non ha prodotto, in graduatoria, i risultati attesi. Sulla squadra del presidente Salvatore Soraci, infatti, pesa ancora la dura “punizione” inflitta dal giudice della Lega regionale che, tenendo conto del referto degli arbitri della gara contro la Pallavolo Messina, ha capovolto il risultato del campo e assegnato tre punti di penalizzazione. “Una situazione assurda che –dice Soraci- siamo convinti di poter capovolgere in sede di ricorso. Abbiamo tutte le carte in regola e le testimonianze che possono servire per dimostrare che le osservazioni degli arbitri sono da considerare abnormi perché non rispecchiano quanto accaduto in campo”.
La Società di Letojanni ha già stilato il ricorso che sarà proposto alla Lega nazionale di Volley. “Ci rivolgiamo a Roma perché –dice Soraci- chiediamo giustizia ai massimi livelli”. Una curiosità in merito al ricorso: “Gli arbitri –continua il presidente- hanno scritto che il segnapunti ha cercato di ritardare i tempi per la ripresa del gioco abbandonando molto lentamente la postazione ed il campo. Cose da pazzi: il segnapunti, come tutti sanno e come tutti hanno potuto vedere, è afflitto da un handicap che lo costringe a muoversi con l’aiuto delle stampelle”.
Non si sa in quanto tempo il ricorso sarà discusso. “Speriamo –dice il presidente- in tempi brevi perché è necessario mettere a posto la classifica del Letojanni e del torneo. A noi mancano 5 punti”.
Nella gara di sabato scorso al palazzotto di Villafranca, la squadra allenata dallo squalificato Natalino Micalizzi, si è imposta con autorevolezza. Ha solo mostrato, al secondo set un calo di concentrazione dovuto, quasi sicuramente, allo choc subito a seguito delle decisioni arbitrali della gara precedente. Una situazione che, comunque, è durata pochissimo. Per il resto della gara, capitan Longo ed i suoi compagni sono riusciti ed esprimere un gioco moderno ed autoritario. Quella di Villafranca è da considerare una vittoria scaccia crisi che dovrebbe consentire al Caparena di proseguire con una certa tranquillità il campionato in attesa delle decisioni sul ricorso. “Ancora – commenta Soraci- siamo in corsa per posizioni di tutto prestigio. Vincendo il ricorso si possono risalire tante posizioni in graduatoria. Prima del “caso Pallavolo Messina”, eravamo quinti e in quella zona di classifica puntiamo di tornare. Un traguardo raggiungibile se si tiene conto che sabato la Pallavolo Messina è stata sconfitta in casa (2-3)  dal Milazzo”.
Sabato, il Caparena affronterà, sul campo neutro di Furci, il Misase Catania che naviga nelle posizioni basse della classifica.
Questi i risultati della seconda giornata di ritorno: CSI Milazzo-Mondo Giovane 1-3; Pallavolo Messina- Pillows Milazzo 2-3; Acicastello- Zanclon Messina 3-0; Libertas Villafranca- Caparena 1-3; Misase Ct-Ottica Sottile Barcellona 0-3; Saturnia Acicastello- Futura Messina 1-3.
Questa la classifica: Pallavolo Me e Mondo Giovane  punti 34; Barcellona (31); CSI Milazzo (21); Pillow Milazzo (18); Zanclon, Saturnia Acicastello, Futura Messina, Caparena (16); Misase Catania (11); Libertas Villafranca e BCR Acicastello (9).

Leave a Response