Taormina. Ex allievi salesiani impegnati per i giovani

TAORMINA- “Impegnarsi per i giovani”. E’ questo il tema sul quale si sono soffermati gli ex allievi dei Salesiani nel Convegno annuale che li ha visti discutere sulla situazione attuale della società taorminese. “Impegniamoci a fare della Famiglia salesiana – ha detto il presidente dell’associazione di Taormina, Salvatore Lo Re – un movimento di persone che guardano alla condizione, oggi, dei giovani”. I tema è stato affrontato anche dal professor Ninì Cubeta, che ha invitato gli ex allievi ad “impegnarsi per le nuove generazioni anche dedicando parte del proprio tempo”. Ricordando la strenna del Rettor Maggiore dei Salesiani, Lo Re, ha sottolineato che: “I gruppi territoriali devono operare dopo aver studiato la situazione dei giovani d’oggi, soprattutto attorno alle grandi sfide della vita, della povertà nelle diverse espressioni, della pace e dei diritti umani. E’ indispensabile –ha aggiunto- dare consistenza alla Consulta locale cercando di dare forma ad un lavoro di scambio di idee ed esperienze, ma soprattutto uno strumento per affrontare le sfide che si presentano sul territorio”. Il Convegno degli ex allievi, quindi, si è trasformato in un momento di attenta riflessione su argomenti che a Taormina sono di piena attualità, vale a dire quelli che vedono in primo piano i giovani che, in una città troppo protesa a valorizzare l’effimero, hanno bisogno di riflettere su fatti e questioni più strettamente legati ala società locale. All’incontro, svoltosi nella sala cine-teatro dell’Oratorio di via Don Bosco, hanno partecipato, con gli ex allievi, le iscritte all’Associazione di Maria Ausiliatrice. In sala, anche, Pino Orlando, presidente della Federazione ispettoriale ex allievi di Sicilia, don Enzo Cammello, delegato dell’Associazione.Il Convegno si è chiuso con la proiezione di un Dvd con la Strenna 2009.

Leave a Response