Le ultime dalla Regione

CONSORZI FIDI, FONDAMENTALI PER RILANCIO IMPRESA

 

PALERMO – “Lo strumento offerto dai consorzi fidi è fondamentale per il rilancio
dell’impresa siciliana e non vi è dubbio che il futuro passa proprio attraverso le garanzie prestate da
operatori del credito. La Regione ci crede tanto da avere votato a dicembre una legge ad hoc per
introdurre risorse nel settore”.
Lo ha detto l’assessore al Bilancio e Fiananze , Michele Cimino, intervenendo
all’inaugurazione della nuova sede di Palermo di Credimpresa, Consorzio Fidi da oltre 75 milioni di
euro in affidamenti.
All’inaugurazione erano presenti il presidente nazionale di Confartigianato Impresa, Giorgio
Guerrini e la presidente di Credimpresa Irene Sorrente.
“L’attività dei consorzi fidi – ha aggiunto Cimino – è importante tanto per le imprese, quanto
per le banche. Le prime perché vedono maggiori aperture di credito ad un costo più contenuto, le
seconde perché diminuiscono la loro esposizione al rischio. Insomma un circuito virtuoso che può e
deve incrementarsi”
“L’altro strumento fondamentale – ha concluso l’assessore al Bilancio – è il credito
d’imposta ed, infine, dobbiamo lavorare per il migliore impiego possibile in Sicilia dei fondi Fas
per la quota che spetta alla Sicilia”. (g.f.)

MEDITERRANEO
LOMBARDO: POLITECNICO IN SINERGIA CON EMUNI UNIVERSITY

PALERMO – Il Presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, è intervenuto nel
dibattito sulla realizzazione del Politecnico del Mediterraneo.
“La riunione degli organismi accademici della Emuni University nelle sedi delle università
di Palermo e Catania e la presentazione della prossima Summer school del network
euromediterraneo per la formazione d’eccellenza, che ha sede in Slovenia e si terrà a Catania,
testimoniano che è stato individuato un terreno di lavoro comune. E’ stato avviato un percorso – ha
aggiunto Lombardo – che conferma che la cooperazione tra tutti i Paesi che si affacciano nel
Mediterraneo nel settore dell’alta formazione, della ricerca scientifica e dell’innovazione
tecnologica, non solo è possibile, ma è necessaria, perché produce vantaggi per tutti i
soggetti istituzionali coinvolti”.
“In questo senso, nell’apprezzare il forte messaggio di collaborazione che hanno voluto
lanciare i vertici dell’università slovena – ha spiegato il presidente – riteniamo che un ulteriore,
significativo impulso alle iniziative di internazionalizzazione dei nostri atenei verrà proprio
dall’attivazione del Politecnico del Mediterraneo, promosso dalla Regione siciliana e dalle quattro
università dell’isola”.
Per Lombardo, infine, “il Politecnico, che si appresta a partire con i primi corsi già entro
quest’anno, costituirà uno strumento che avrà importanti ricadute per lo sviluppo del territorio,
supportando la Regione nella competizione tra aree e distretti geografici, incentivando la
cooperazione e lo scambio tra tutti i paesi del bacino del Mediterraneo”. (gr.ar.)

CULTURA
RIAPRE DOMANI LA VILLA DEL CASALE DI PIAZZA ARMERINA

PALERMO – Riapre domani, 3 marzo, il sito di Villa del Casale a Piazza Armerina. Saranno
visitabili al momento alcuni spazi, poiché l’ala est è ancora oggetto di restauri.
“Sono stati mantenuti gli impegni assunti poco dopo il mio insediamento – commenta
l’assessore regionale ai Beni Culturali Antonello Antinoro – quando ho assicurato che, entro
Pasqua, sarebbe stato riaperto uno dei luoghi più conosciuti ed amati in tutto il mondo”.
I lavori di restauro intanto procedono e si prevede che si concludano entro ottobre.
“Per la prima volta – aggiunge Antinoro – grazie all’impegno ed allo sforzo profuso sarà
possibile, dal prossimo ottobre, visitare in tutto il suo splendore un sito unico al mondo”. “Abbiamo
deciso di chiudere il sito nei mesi invernali, periodo di bassa affluenza turistica, per consentire il
funzionamento e la movimentazione di una gru all’interno del cantiere. In questo modo – conclude
Antinoro – è stato possibile concludere i lavori di restauro, nel vecchio percorso, prima dei mesi
primaverili, nei quali si registra un grande numero di visitatori”.
L’assessore Antinoro sabato 7 marzo sarà a Piazza Armerina per visitare il sito e constatare
lo stato di avanzamento dei lavori. (l.c.)

ANTIRACKET
IN PUBBLICAZIONE BANDO PER IMPIANTI VIDEOSORVEGLIANZA
PALERMO – Venerdì, 6 marzo, sarà pubblicato sulla gazzetta ufficiale della Regione siciliana
il bando dell’assessorato alla Cooperazione, Commercio, Artigianato e Pesca relativo all’acquisto
e all’installazione degli impianti di videosorveglianza negli esercizi commerciali collegati alle
centrali di polizia.
Le richieste potranno essere presentate dal 15esimo giorno successivo rispetto alla data di
pubblicazione.
Gli aiuti, che ammontano a circa 520mila euro, sono destinate alle imprese per garantire
condizioni di maggiore sicurezza. Saranno erogati in regime de minimis fino ad un importo massimo
di 2mila euro per ciascun locale commerciale, ogni beneficiario potrà ottenere l’agevolazione
fino a tre punti vendita, compreso la sede centrale.
Sono ammessi al contributo le piccole e medie imprese commerciali con sede operativa nel
territorio regionale e che rispondano ai parametri dimensionali previsti dalla Commissione europea.
Gli impianti da acquistare e installare dovranno corrispondere ai modelli individuati dai protocolli
sottoscritti con il ministero dell’Interno e i progetti dovranno contenere nella spesa il collegamento
telematico con gli organi di polizia.
TRASPORTI
ON LINE CIRCOLARE PER CONSULENTI CIRCOLAZIONE

PALERMO – Il dipartimento regionale dei Trasporti informa che è stata pubblicata – disponibile
anche sul sito internet (www.regione.sicilia.it/turismo/trasporti/arcnorme/circ%20475
2009%20a4.pdf) – la circolare del 17 febbraio 2009 riguardante le procedure riferite all’anno 2009
per il rilascio dell’attestato di idoneità professionale per l’esercizio dell’attività di consulenza per la
circolazione dei mezzi di trasporto a seguito di superamento di apposito esame (legge 8 agosto
1991, n. 264). La domanda per la partecipazione alla sessione d’esami 2009, allegata alla circolare,
deve essere presentata entro il 31 marzo 2009.
Sempre sul sito internet del dipartimento regionale dei Trasporti sono disponibili, nella
sezione “Documenti”, gli schemi predisposti per la rendicontazione dell’attività svolta nell’anno
2008 dalle Aziende “affidatarie” del trasporto pubblico locale su gomma. (p.m.)

RICERCA
OBESITA’ INFANTILE: PROGETTO SULLA PREVENZIONE

PALERMO – Sarà presentato domani, martedì 3 marzo, alle ore 11,00 a Villa Malfitano a
Palermo (via Dante 167) , il “Food Dudes Programme”, il progetto nato nel 1992 presso il
Dipartimento di Psicologia dell’Università del Galles a Bangor e successivamente testato con
successo in diversi paesi d’Europa. La prima applicazione in Italia è realizzata in collaborazione
con la Regione siciliana e si integra nel lavoro che la Regione ha fin oggi svolto per la
diffusione di campagne di indagini conoscitive e sensibilizzazione alla corretta educazione
alimentare, iniziato seguendo le direttive nazionali del 2002.
Il programma di intervento rientra in un piano di ricerca più ampio nella prevenzione e
cura dei disturbi alimentari che la Fondazione IULM, IESCUM e l’Istituto di Consumi, Comportamento
e Comunicazione d’Impresa dell’Università IULM di Milano conducono in collaborazione
con medici e dietisti di Tremestieri Medicina (Catania, Roma).
Obiettivo a lungo termine del progetto è quello di individuare e affinare processi e interventi,
psicoeducativi e clinici, volti alla prevenzione e al trattamento dei disturbi alimentari nell’infanzia
e nell’adolescenza.
La scelta della Sicilia è stata dettata dal fatto che è la regione a più alta densità di bambini
obesi in Europa e al contempo quella a maggiore vocazione agricola italiana. Il programma di
ricerca si realizzerà in Sicilia, coinvolgendo scuole delle province di Catania, Ragusa, Palermo e
Agrigento per la durata di un anno, raccogliendo dati di efficacia a 1 mese, 6 mesi e a 12 mesi
dall’avvio del progetto. (f.d.p.)
INDUSTRIA
IL 13 MARZO PRESENTAZIONE PIANO ENERGETICO AMBIENTALE
PALERMO – Con l’approvazione del Piano Energetico Ambientale (PEARS), la giunta regionale
di Governo, mette la Sicilia all’avanguardia della terza rivoluzione industriale. Da adesso ciascun
siciliano potrà produrre la propria energia.
Il piano energetico ambientale della Regione Siciliana, che verrà presentato con un apposito
evento il prossimo 13 marzo a Palermo dal presidente Raffaele Lombardo e dal professor Jeremy
Rifkin, si pone in linea con le direttive energetiche e climatiche del Parlamento Europeo.
La Sicilia, avrà dunque un piano energetico ispirato al modello di internet, in cui ciascuna
impresa, ciascun ente locale, ciascuna famiglia potrà presentare domanda per ottenere finanziamenti
per produrre energia sul territorio, a partire dalle fonti rinnovabili valorizzando al massimo la
capacità di edifici vecchi e nuovi di diventare centrali energetiche, integrando le tecnologie solari e
eoliche, lo stoccaggio sotto forma di idrogeno dell’energia prodotta, e il suo uso come carburante
pulito, e scambiarsi l’energia prodotta localmente attraverso reti controllate da sistemi elettronici
intelligenti.
Ispirato alla visione dell’economista Jeremy Rifkin, che da anni consiglia i leader politici e
industriali, e ha indirizzato le politiche climatiche ed energetiche dell’Unione Europea, il PEARS
permetterà a tutti i siciliani di diventare protagonisti del proprio destino energetico. In particolare il
piano, punta a diffondere su tutto il territorio regionale, sistemi eolici di piccola taglia per le
famiglie e la comunità, reti elettriche intelligenti, sistemi di accumulo e trasporto a idrogeno e a far
fronte alle necessità dell’industria attraverso sistemi solari termodinamici ispirati alla tecnologia
innovativa a Sali fusi introdotta dal premio Nobel professor Carlo Rubbia.
La Sicilia svilupperà in parallelo tutti e quattro i cosiddetti pilastri della terza rivoluzione
industriale: energie rinnovabili, edifici a energia positiva, idrogeno e “smart grids” che
permetteranno di conseguire la progressiva decarbonizzazione del sistema produttivo Siciliano.
“Questo Piano –afferma l’assessore regionale al Territorio e Ambiente, Giuseppe Sorbellocontribuirà
in maniera sostanziale al raggiungimento degli obiettivi di Kyoto e creerà decine di
migliaia di posti di lavoro, nuova impresa ad alta tecnologia e crescita economica e industriale
secondo la filosofia del Green New Deal e della strategia di crescita economica dell’Unione
Europea conosciuta come Agenda di Lisbona”.

Leave a Response