Messina, due arresti per pene residue

MESSINA – Con due distinti provvedimenti i carabinieri della Compagnia Messina-Centro hanno arrestato Antonio Russo, 56 anni e Antonino Ardizzione, 43, ritenuti responsabili dei reati di sequestro di persona, lesioni personali e minaccia il primo e, violenza privata, rapina e furto aggravato, il secondo. I carabinieri si sono presentati, dapprima, presso l’abitazione di Russo dove hanno proceduto alla notifica dell’ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Messina. Secondo quanto riportato nel provvedimento, l’uomo dovrà espiare la pena residua di un anno, 10 mesi e 14 giorni  in quanto responsabile di sequestro di persona, lesioni personali e minaccia. Successivamente, i militari dell’Arma si sono recati presso l’abitazione di Ardizzone, dove hanno proceduto alla notifica del provvedimento custodiale, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Messina. Ardizzone dovrà espiare la pena di 4 anni e 8 mesi  di reclusione in quanto responsabile di violenza privata, rapina e furto aggravato. I due sono stati associati nella Casa Circondariale di Messina Gazzi.

Leave a Response